Lettere

Parcheggio selvaggio a Varese

Le scrivo per segnalare che in Piazza Motta a Varese è prassi parcheggiare, tutti i giorni della settimana, in divieto di sosta davanti al sagrato della chiesa. L’osservatore attento noterà che, spesso e volentieri, sono sempre le stesse auto parcheggiate, in divieto, negli stessi posti. Stesso “fenomeno” nella vicina Via Carrobbio.

Ciò lascia presumere che i trasgressori siano i commercianti o i residenti della zona.

Mi stupisce che le violazioni in questione non vengano sanzionate a dovere, ciò avalla di fatto i comportamenti scorretti degli automobilisti, che si sentono in un certo qual modo “autorizzati” a continuare a parcheggiare in divieto di sosta.

Ritengo che sia di inaudita gravità che, in una delle piazze principali della città, si verifichino delle infrazioni simili, tanto più davanti al sagrato di una chiesa, e che queste non vengano sanzionate.

Quando le autorità cittadine, come in questo caso, gettano la spugna, rinunciando a perseguire le violazioni al codice della strada, perdono di autorevolezza.

Mi appello al Sindaco di Varese, Avv. Attilio Fontana, garante dei diritti di tutti i cittadini, affinché venga ristabilita una situazione di legalità e di rispetto delle regole. Non dobbiamo mai dimenticare il monito: “la Legge è uguale per tutti”.

Cordiali saluti

Vittorio Visconti

26 agosto 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi