Varese

Monteviasco, la Prociv interviene contro la siccità

Monteviasco

Monteviasco colpito dalla siccità, la Protezione civile della Provincia di Varese interviene e normalizza la situazione. E’ stato un Ferragosto di grande lavoro per i volontari della Protezione civile e l’elicottero inviato dalla sala operativa regionale. Fondamentale anche l’apporto dei Vigili del fuoco che hanno messo a disposizione un’autobotte con 15 mila litri d’acqua in località Due Cossani.

Dalla mattina di ieri fino alle 14 l’elicottero ha trasportato ininterrotamente contenitori d’acqua all’acquedotto della piccola frazione di Curiglia che, come si sa, non è raggiunta da alcuna strada carrozzabile. Intervento fondamentale anche per non creare particolari disagi in una giornata importante sotto l’aspetto turistico.

I rifornimenti “aerei” infatti hanno permesso ai ristoratori di garantire il normale servizio ai clienti e ai turisti di trascorrere senza problemi le loro ora di relax a Monteviasco. Sul posto ad affiancare le operzioni c’erano i volontari di Casciago e Curiglia. Tutte le operazioni sono state coordinate dai vertici della Protezione civile della Provincia di Varese.

L’intervento di Ferragosto a Monteviasco è stato pianificato in tutti i suoi dettagli dal Prefetto di Varese Giorgio Zanzi e dall’assessorato provinciale a Sicurezza e Protezione civili diretto da Massimiliano Carioni e la difficoltà più grande è stata quella di reperire l’elicottero, ma soprattutto garantire la sua presenza per tutta la durata delle operazioni.

 

16 agosto 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi