Roma

Dopo Gentile a Varese, Graziani vicino a Roma

Il mausoleo dedicato a Graziani

A Varese destò mille polemiche una targa dedicata, nei pressi del Liceo Cairoli, al ministro fascista dell’Istruzione, uomo della Repubblica di Salò, antisemita, Giovanni Gentile. Una scelta dissennata, fatta dal Comune di Varese, che si portò dietro una coda infinita di contestazioni e di interventi sulla lapide. Ma c’è chi ha fatto di peggio: ad Affile, vicino a Roma, nel parco di Radimonte, è stato realizzato e inaugurato un sacrario dedicato niente meno che al Maresciallo d’Italia Rodolfo Graziani, che era originario di Filettino, nel Fusinate.

Se Gentile, a cui Varese ha dedicato una targa, era ministro dell’Istruzione nella notte di Salò, dopo le sue eroiche imprese in Africa, con tanto di uso di gas contro le popolazioni civili, Graziani diventò ministro della Difesa sempre nella repubblica di Salò. Il mausoleo inaugurato sabato è stato dapprima bloccato, poi l’omaggio al gerarca di Mussolini è stato portato avanti dal sindaco Ercole Viri. Sabato 11 la cerimonia nel paese dell’alta Valle Aniene, con tanto di banda musicale e nostalgici presenti.

Per il monumento è arrivato dalla Regione Lazio un incredibile finanziamento di 180 mila euro, messi a disposizione in due tranche, e stanziati con l’obiettivi del “completamento del Parco Radimonte”. L’opera, con annesso museo, è costata 127 mila euro. Duro l’attacco dei consiglieri del Pd, che hanno giustamente definito l’opera “un’indecenza”. E forte la reazione contraria da parte dell’Anpi.

12 agosto 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Dopo Gentile a Varese, Graziani vicino a Roma

  1. protassio virtussio il 13 agosto 2012, ore 00:02

    Se passa il tempo senza che qualcuno ricordi, presto nessuno si scandalizzerà di simili iniziative. Già ora i giovani sanno ben poco del periodo fascista e nessuno fa nulla per informarli. Le Lega si è appropriata di vecchi e pericolosi slogan che fanno presa sui più ignoranti. Tutto è successo per niente?

Rispondi