Locarno

Bachelorette, tre ragazzacce seducono Locarno

Una sequenza del film

Le brave ragazze vanno in paradiso, le cattive dappertutto, recita il famoso adagio. Certamente quelle cattive finiscono al Festival di Locarno, si potrebbe chiosare, e spopolano con una commedia agrodolce che vede come protagonista un’interprete di grande fascino: Kirsten Dunst, l’attrice che a Locarno è presente per lanciare il film “Bachelorette”, ma che ha fama di attrice che ama il cinema indipendente. Dalla pellicola “On the Road”, presentato a Cannes in primavera, fino all’eccellente “Melancholia”, che l’anno scorso ha fatto accendere sull’attrice tutti i riflettori di Cannes, nonostante le porcherie filonaziste del maestro Lars Von Trier.

Ora, dopo un grande successo al Sundance, “Bachelorette” arriva a Locarno 2012. Il film d’esordio di Leslye Headland racconta una storia di cui sono protagoniste tre amiche – Reagan, interpretata da Kirsten Dunst, che si autodefinisce una “puttana crudele”, Gena (Lizzy Caplan), la più volgare, Katie (Isla Fisher) – che s’arrabbiano davvero quando vengono a conoscenza del fatto che la ragazza più umiliata del liceo si sposa prima di loro tre. Non solo: la novella sposa ha chiesto proprio a Reagan di fare la damigella d’onore al suo matrimonio.

Colpi di scena, imprevisti e una notte selvaggia di dissolutezza e di alcool a go go, rendono la pellicola avvincente e non scontata. Il film, presentato al Sundance Film Festival e al Provincetown International Film Festival, dal 10 agosto sarà distribuito negli Stati Uniti on demand e dal 7 settembre in versione limitata nei cinema italiani.

 

 

 

 

 

Nata come un’opera teatrale indipendente, la commedia esilarante macina con grande coraggio temi come la gelosia, gaffes imbarazzanti e il caos immergendoli nell’acido, oltre che nell’universo femminile. Presentato a Locarno dalla regista Leslye Headland, l’interprete Lizzy Caplan e la produttrice Jessica Elbaum, il film uscirà in Italia con il titolo The wedding party distribuito dalla Lucky Red il 18 ottobre.

 

9 agosto 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi