Varese

Agosto, parcheggio a pagamento non ti conosco

Riceviamo in redazione e volentieri pubblichiamo una lettera che riapre il confronto sui parcheggi a pagamento a Varese, e sui mancati controlli delle autorità competenti:

Egregio Direttore,

con questa lettera segnalo che a Giubiano e Bosto, così come in altre zone semiperiferiche della città, è prassi per alcuni “furbetti del quartierino” parcheggiare senza pagare la tariffa, nei posti a raso delimitati dalle strisce blu, forse questi signori sostengono la tesi che “ad agosto parcheggio a pagamento non ti conosco”.

Mi stupisce che le zone periferiche della città di Varese (zone di fascia B) non siano sorvegliate dagli ausiliari della sosta di AVT, ma siamo pur sempre in Italia, Paese in cui alcune persone, credendosi più furbe delle altre, non rispettano le regole e chi dovrebbe controllare, non si sa perchè, non controlla.

Per la serie quando il gatto non c’è i topi ballano !! Povera Italia !! Tanto ci saranno sempre gli onesti che pagano (tanto) sempre e comunque (ed anche) per i “furbetti del quartierino”.

Perchè AVT, con i suoi ausiliari della sosta, non controlla le zone semiperiferiche della città? E perchè il Comune di Varese, che a sua volta dovrebbe controllare AVT, non interviene ?

Cordialmente

Marinella Taborelli

9 agosto 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi