Gavirate

Provincia di Varese, ogni assessore tira le somme

Bilancio della giunta Galli relativo ai primi sei mesi del 2012 nella cornice del Chiostro di Voltorre

L’incontro con Presidente Galli e Assessori, svoltosi oggi al Chiostro di Voltorre, è stata l’occasione per tracciare i punti salienti dell’attività amministrativa della Provincia di Varese in questi primi sei mesi dell’anno 2012. Una luna serie di opere e iniziative che i vari assessori hanno presentato agli operatori dei media.

Luca Marsico, da pochi mesi Vicepresidente della provincia, oltre che Assessore Tutela ambientale, Ecologia ed Energia, ha detto che “la condivisione progettuale tra presidente e assessori ha portato questa Provincia a ottenere risultati ragguardevoli. Tra i fiori all’occhiello dell’assessorato di mia competenza, ma anche di tutti i 141 Comuni del Varesotto, c’è sicuramente l’approvazione del Piano Provinciale dei Rifiuti, ma anche il percorso virtuoso intrapreso, che ci ha portato al 61% di raccolta differenziata, escludendo così la necessità di un secondo impianto rifiuti sul territorio. Abbiamo poi realizzato progettualità importanti quali il Life Tib, sul miglioramento dei corridoi ecologici e il Pit, sul tema del riciclo, riuso e riduzione rifiuti e abbiamo contribuito in modo significativo a una serie di iniziative di carattere sociale, tra cui anche Siticibo”.

Fausto Emilio Brunella, Assessore al Bilancio, ha rimarcato che “il futuro delle Province è oscuro e altrettanto oscure sono le indicazioni da seguire per far quadrare i conti di bilancio di un ente locale. Nonostante grandi difficoltà Provincia di Varese è riuscita a rispettare il Patto di stabilità nel 2011 e stiamo lavorando per non sforare nemmeno alla fine di quest’anno. Vorrei ricordare che Varese, insieme a sole altre 4 Province, ha un flusso di trasferimenti a favore dello Stato”.

Massimiliano Carioni, Assessore Sicurezza e Protezione civile, ha sottolineato che “notevoli sono stati gli investimenti sulla sicurezza. Tra questi c’è sicuramente la formazione dei volontari di protezione civile, ma anche dei coordinatori delle molteplici attività. Ricordo poi che è stato rinnovato il Patto dei Laghi, che prevede un’organizzazione tra le forze dell’ordine molto complessa e che quest’anno ha contemplato anche qualche importante novità come quella dei bagnini professionisti presenti sulle spiagge più affollate dei nostri laghi. Infine non bisogna dimenticare anche l’accordo fatto con la Guardia di finanza per attività di monitoraggio a bordo dei loro elicotteri per il rischio idrogeologico sul nostro territorio”.

Per Giuseppe De Bernardi Martignoni, Assessore allo Sport e all’Innovazione tecnologica e attività produttive, “per quanto riguarda gli aspetti legati all’Innovazione e alle attività produttive va ricordato il lavoro progettuale di rete che vede coinvolta anche la provincia al fianco delle nostre realtà imprenditoriali e delle associazioni di categoria. Grandi soddisfazioni anche in campo sportivo. A Londra abbiamo oltre 10 atleti, tra cui anche i paralimpici. Ciò grazie alle società, alle federazioni, al Coni, ma anche alle istituzioni come la Provincia che sostengono e promuovono l’attività sportiva. Non dimentichiamo poi che Varese è protagonista anche con una serie di grande eventi quali gli Europei di scherma, i grandi appuntamenti del canottaggio, il Super Bowl e il tiro con l’arco”.

Bruno Specchiarelli, Assessore Agricoltura e Gestione faunistica, ha ricordato che “il Piano di sviluppo rurale porterà nel 2012 2 milioni e 200 mila per le nostre aziende. Vorrei poi ricordare anche il Bando per enti pubblici, altri 2 milioni di euro, per le compensazioni forestali e gli interventi di risistemazione idraulico-forestale. Abbiamo intensificato l’attività di divulgazione e promozione dei nostri prodotti agroalimentari, non si è interretta quella di formazione e istruzione su corretti di stili di vita e alimentazione con le scuole ed è in via di ultimazione il Piano faunistico venatorio”.

Si è segnalata come uno tra i migliori assessori della giunta Galli, Francesca Brianza, Assessore Turismo e Cultura. La  Brianza ha ricordato “l’ultima novità, che è il biglietto integrato treno battello per poter visitare Santa Caterina del Sasso utilizzando solo mezzi pubblici. Il collegamento tra Laveno e l’Eremo siamo riusciti a garantirlo nonostante qualche difficoltà della società di navigazione. Lo riteniamo un servizio importante al pari delle Crociere sul Lago di Varese, che quest’anno abbiamo introdotto in forma sperimentale e che ora possono offrire anche l’opportunità di navigare con la guida a bordo, anche se solo sulla corsa delle 15 del sabato e della domenica”.

L’assessore Brianza ha anche dichiarato che “nonostante i tagli, abbiamo riproposto il bando per il turismo, che andrà a finanziare molte iniziative culturali e sportive, abbiamo lavorato sulla promozione del nostro patrimonio, portato a termine il progetto Scultori a Villa Recalcati, che ci permetterà ora di allestire una galleria permanente all’aperto con le opere degli artisti che hanno esposto e sostenuto appuntamenti culturali, letterari, concerti corali, bandistici, rassegne organistiche pensando anche ai giovani, ai bambini e alle famiglie”. Infine un accennio su Arcumeggia: “C’è soddisfazione, poiché sta per iniziare la fase diagnostica sulle opere, alla quale seguirà quella di restauro”.

Alessandro Bonfanti, Assessore Istruzione e Formazione professionale, ha dichiarato che “avvicinare il mondo della formazione e della scuola con quello del lavoro è stato uno delle linee guida seguita dall’assessorato. Abbiamo definiti la programmazione per l’anno 2012 – 2013 e avviato una serie di nuovi indirizzi nelle scuole superiori, abbiamo rivisto e aggiornato in base a una serie di indicatori ed esigenze l’offerta formativa in base alle necessità del mercato del lavoro. E’ stata rinnovata e semplificata l’informazione legata all’orientamento e alle scelte che dovranno fare i ragazzi al termine delle medie”.

Alessandro Fagioli, Assessore Lavoro e Politiche giovanili, ha sottolineato come “la situazione sia preoccupante e inizi a diventare piuttosto seria anche nella nostra provincia. Nonostante abbiamo subito quasi 300 mila euro di tagli da parte dello Stato, siamo riusciti a mantenere tutti i nostri servizi più importanti”.

A chiusura del giro di interventi, Piero Galparoli, Assessore Territorio e Grandi Opere, ha ricordato che “tra le cose fatte abbiamo approvato 70 Pgt su 141 Comuni; 16 ampliamenti di attività produttive; l’accordo di pianificazione per la strada che collega Fagnano con Cairate e Cassano Magnago e l’accordo di programma per la realizzazione del parcheggio del Sacro Monte. Per le grandi opere stiamo seguendo sempre l’evoluzione dei cantieri di Pedemontana, Arcisate Bissuschio e Arcisate stabio. Tra gli obiettivi c’è quello di raggiungere un accordo per l’unificazione delle aree industriali della città di Varese, Malnate e Induno in accordo con i rispettivi comuni e stiamo valutando la possibilità di realizzare un’area produttiva ed ecologicamente attrezzata tra Origgio e Uboldo. Infine stiamo portando avanti la realizzazione del nodo ferroviario di Varese”.

 

 

8 agosto 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi