Daverio

Daverio, custodiva fucile nel bar. Arrestato dall’Arma

Il fucile ritrovato grazie ad una telefonata anonima

Ieri 2 agosto  i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Varese hanno tratto in arresto per “detenzione abusiva di armi e di munizionamento” un 25enne del capoluogo, titolare del bar “Yle”, che si trova in via Piave a Daverio.

Le attività dei Carabinieri sono nate da una telefonata anonima giunta sulla linea urbana del Comando di via Saffi e risultata proveniente da una cabina telefonica di un Comune limitrofo, nella quale lo sconosciuto interlocutore comunicava ai militari la presenza di un non meglio specificato fucile all’interno del bar in questione.

Immediatamente sono scattate le ricerche che hanno portato alla scoperta, in un locale seminterrato dell’esercizio pubblico adibito a magazzino, di un borsone contenente un fucile automatico di fabbricazione cinese marca “Norinco” mod. FGR-3 cal. 5.56 x 45, completo di 3 caricatori e 13 munizioni. A quel punto, su disposizione del PM di Varese Massimo Baraldo, per il giovane esercente sono scattate le manette e si sono aperte le porte del carcere.

I militari del Nucleo Investigativo proseguono le indagini, che stanno cercando di scoprire la provenienza dell’arma e il suo eventuale utilizzo in azioni delittuose.

 

3 agosto 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi