Varese

La Fiera torna alla Schiranna come se fosse Cinecittà

Dopo i dubbi e le perplessità, torna ancora una volta a Varese la storica Campionaria e, ancora una volta, sarà allestita alla Schiranna. La manifestazione che mette in vetrina l’economia locale sarà allestita dal 5 al 14 ottobre, uno slittamento legato al fatto che, nella stessa location, a settembre si svolgeranno i Campionati europei di canottaggio. Dunque, Varese non rinuncia alla Fiera campionaria.

Come ammette l’assessore al Commercio, il leghista Sergio Ghiringhelli, “pur con luci e ombre, si tratta di un grande evento, che riesce a portare alla Schiranna 200 espositori e 50 mila visitatori. Nei dieci giorni di durata, la fiera varesina sviluppa un tessuto economico di milioni di euro”.  Una manifestazione, insomma, che Ghiringhelli invita a non sottovalutare. “Teniamo presente che alcune kermesse come la nostra marcano il passo, altre sono già defunte. Sono eventi da salvaguardare, rispecchiano un territorio, e dobbiamo sforzarci a mantenereli in vita nonostante il Pirellone abbia azzerato i contributi”.

Ma sul fronte della Fiera 2012 non mancano alcune novità. Come racconta l’assessore, all’ingressoci sarà un padiglione istituzionale piuttosto ampio: su 11 mila metri quadrati, questo spazio ne occuperà 840. Ma c’è anche un progetto che per ora resta top secret. Ghiringhelli ci sta lavorando e se riuscirà a coindurlo in porto sarà la vera novità di questa edizione della Campionaria: si sta lavorando a riprodurre angoli di Varese, i più suggestivi e caratteristici, entro cui si svolgerà la kermesse fieristica. Potrebbe esserci Corso Matteotti o uno scorcio di piazza Monte Grappa. Un gioco visivo affidato a pannelli scenografici come quelli di un teatro di posa. Un progetto interessante, per il quale l’assessore è alla ricerca di sponsor.

30 luglio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi