Varese

“Varese Cinema”, kermesse bocciata in Commissione

Un momento di Varese Cinema

Non c’è niente da fare: “Varese Cinema”, la rassegna da 40 mila euro (anzi, 39 mila) che si è svolta a Varese, continua a  destare perplessità ed essere oggetto di critiche. Se ne è avuta un’ulteriore prova ieri pomeriggio in occasione della Commissione dieci, quella relativa a Commercio e Marketing territoriale, dove all’ordine del giorno era in programma il resoconto di “Varese Cinema” e degli eventi estivi da parte dell’assessore leghista Sergio Ghiringhelli. L’iniziativa non è costata al Comune 40 mila euro, ma 39, è stato ribadito, perchè mille euro coprivano eventuali imprevisti, che non ci sono stati.

Giudizio positivo, sulla kermesse cinematografica varesina, da parte dell’assessore. “Certo tutto è migliorabile – ha detto Ghiringhelli -, ma questo è un evento diventato importante nel panorama estivo varesino”. Ecco il bilancio dell’assessore: “Non ha piovuto, hanno partecipato migliaia di persone, sono aumentate le associazioni e gli addetti ai lavori coinvolti”.

Di parere del tutto diverso i consiglieri di opposizione presenti in Commissione. Il consigliere Pd Luca Conte ha rimarcato “l’assenza di collegamento” tra tante iniziative simili, da Esterno Notte a Varese Cinema, dai Cortisonici ad A-Tube. “Nessun filo conduttore, e poi nutro diversi dubbi a giustificare una spesa di 39 mila euro”. Conte ha poi espresso dubbi anche sul numero di persone coinvolte: “cento mila persone nelle piazze non le ho viste. In alcune piazze mi è capitato di vederne piuttosto 30-40″.

Critiche e dubbi anche da parte del consigliere del Movimento 5 Stelle, Francesco Cammarata. “Non è un evento che possa caratterizzare Varese – ha detto il consigliere grillino -. Occorre organizzare eventi che portino partecipanti da fuori provincia e questo non accade con Varese Cinema. Analoghe iniziative dedicate al cinema le fanno a Busto Arsizio e in altri luoghi vicini, e le fanno meglio”. Per Cammarata sarebbe meglio pensare a cose diverse, magari ad un evento che riguardi il teatro. A Cammarata ha fatto eco Luciano Ronca, consigliere di “Varese & Luisa”, che ha sottolineato come la kermesse del Comune “non dia a Varese il predominio”.

 

27 luglio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a ““Varese Cinema”, kermesse bocciata in Commissione

  1. Jane Bowie il 29 luglio 2012, ore 10:58

    Riguardo al commento di Cammarata: c’era una volta un’iniziativa teatrale denominata “Cortoinscena” che portava corti teatrali da fuori provincia e fuori regione a presentarsi insieme in un evento a Varese. Doveva essere una di tre gemelle con le iniziative Cortisonici e Scrivere il Corto. E’ morta dopo pochi anni per mancanza di un qualsiasi finanziamento (nemmeno i mille euro di spiccioli per gli imprevisti Festival Cinema, assolutamente nulla) e morta e sepolta rimane. Cammarata ha detto una bella cosa, ma temo che dice cose sognanti che non si possono avverare. Un festival di teatro a Varese? Dream on…

Rispondi