Varese

In Provincia il misterioso bosco della Carlini

L'assessore Brianza dialoga con l'artista

Ultimo appuntamento, oggi pomeriggio, sabato 21 luglio, alle ore 18, presso Villa Recalcati, con l’interessante ciclo di mostre, curato da Flaminio Gualdoni, “Scultori a Villa Recalcati”. E’ il momento di Maria Cristina Carlini, che presenta opere molto diverse tra loro. Quella che certamente catalizzerà l’attenzione è un lavoro inedito di grandi dimensioni, “Bosco”, 18 grandi alberi in ferro che sorgono nei giardini della Provincia di Varese. Sempre nei Giardini si impone l’enigmatico e mediterraneo “Giardino di pietra”.

Come ricorda il bravo assessore alla Cultura, Francesca Brianza, “è una gioia che sia una donna a concludere il ciclo che abbiamo organizzato in questi tre anni”. Un evento che, secondo il direttore dell’Agenzia del Turismo, Paola Della Chiesa, “continua a rinnovare il rapporto virtuoso tra arte, cultura e turismo”. Dopo Giò Pomodoro, Giancarlo Sangregorio, Vittorio Tavernari e Nino Cassini, anche la Carlini contribuirà con le sue opere a realizzare – Monti piacendo – una collezione permanente nei Giardini di Villa Recalcati, un segno tangibile e aperto al pubblico che testimonia un’eccellente tradizione d’arte del nostro territorio. Le opere che vedremo in mostra a Varese, tutte create tra il 2004 e il 2012, offrono una foto attendibile della ricerca espressiva della Carlini, che ha molti agganci ed esperienze negli States.

Ad allietare l’inaugurazione di oggi, il Concerto per violini, violoncello e clavicembalo del Gruppo Italico Splendore, ensemble di musica antica su strumenti originali.

20 luglio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi