Sport

Gli Azzurri di Canottaggio si presentano a Villa Recalcati

Un momento della presentazione a Villa Recalcati

Una cerimonia che ha visto gli Azzurri del Remo presentarsi a media e appassionati a Villa Recalcati, sede della Provincia. Gli atleti che porteranno il tricolore ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Londra, sono intervenuti alla manifestazione che ha dato loro il saluto di Varese e formulato il più sincero “in bocca al lupo” prima che lascino l’Italia per andare a gareggiare.

A salutare gli atleti, i tecnici, i rappresentanti della Federazione Italiana Canottaggio, gli amministratori locali, tra i quali il vicesindaco di Varese Carlo Baroni e l’assessore provinciale De Bernardi Martignoni, il presidente della Provincia Dario Galli, che ha sottolineato come “Varese ormai da moltissimo tempo è un punto di riferimento internazionale del canottaggio e dell’adaptive”. Ma per portare qui la presentazione degli Azzurri del Remo anche il Lago di Varese ha fatto la sua parte. Galli ha infatti ricordato “il ciclo di appuntamenti internazionali sul Lago di Varese, che caratterizzeranno il prossimo triennio a cominciare da settembre con gli Europei”.

Gli atleti si sono seduti sugli scranni destinati agli assessori provinciali, attenti al filmato che presentava le varie categorie in cui gli Azzurri si impegneranno. Una presenza a Varese, quella dei Canottieri Olimpici, che è stata elogiata anche dal presidente della Fic, Enrico Gandola, che ha incoronato Varese come capitale di questo sport duro e appassionante.

Grande attenzione per la presenza, a Villa Recalcati, dei tre Azzurri della nostra provincia varesini che simboleggiano un po’ tutta la squadra azzurra: Elia Luini (partito dalla Canottieri Gavirate, ora C.C. Aniene), Pierpaolo Frattini (con inizi nella S.C. Varese, ora C.C. Aniene) e la bella e brava Sara Bertolasi, bustocca (dalla S.C. Varese all’attuale S.C. Lario).

A Luini, Frattini e Bertolasi, l’assessore regionale allo Sport e Giovani del Pirellone, Luciana Ruffinelli, aveva consegnato ieri sera la medaglia portafortuna raffigurante la Rosa Camuna.

20 luglio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi