Varese

Il Pd Marantelli plaude per gli M346 venduti a Israele

Il deputato Daniele Marantelli

Il deputato Pd Daniele Marantelli plaude ad una commessa di Alenia Aermacchi, azienda leader del territorio. Una commessa che riguarda la vendita di trenta M346 a Israele. “Una ottima notizia”, dichiara il deputato varesino del Partito Democratico.

“Alenia Aermacchi ha perfezionato oggi il contratto per la vendita a Israele di 30 velivoli M346. Si tratta – dichiara Marantelli – di una potente iniezione di fiducia per tutti coloro che credono nel valore del lavoro e dell’innovazione tecnologica, bandiere che, da sempre, sono di casa all’Aermacchi”.

Continua il deputato Pd: “Non si può che esprimere profonda gratitudine per dirigenti, progettisti, tecnici, impiegati e operai che lavorano a Venegono, mantenendo per Varese la meritata definizione di ‘provincia con le ali’. Il successo di questo prodotto ad altissima tecnologia costituisce una speranza per il nostro Paese alle prese con la più grave crisi economica del dopoguerra”.

Per Marantelli, “l’M346 è il miglior addestratore esistente oggi in Europa. Mi auguro che il governo Monti, anche in virtù del riconquistato ruolo dell’Italia in Europa, operi affinché l’M346 possa diventare a buon diritto l’addestratore europeo”.

 

Lo dichiara Daniele Marantelli,deputato del Pd.

 

19 luglio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti a “Il Pd Marantelli plaude per gli M346 venduti a Israele

  1. Stefano il 19 luglio 2012, ore 16:34

    Soldi sporchi di sangue.

  2. bruno belli il 19 luglio 2012, ore 17:02

    Infine, i politici sono sempre uguali a se stessi, nonostante le loro chiacchiere.
    Marantelli fa Suo il motto di Vespasiano: PECUNIA NON OLET.

  3. Aermacchi M346 Master il 19 luglio 2012, ore 21:58

    Ti segnalo questo video con la presentazione dell’Alenia AerMacchi M346 a Rivolto del Friuli in occasione dei 50 anni delle Frecce Tricolori http://bit.ly/Aermacchi_M346

    Buona visione
    Flight Video and Photo

  4. sandro sardella il 20 luglio 2012, ore 08:58

    se invece di produrre spazzatura per il consumo & armi .. si riscoprisse il “fare” per l’uomo .. quanti si starebbe un pò meglio .. il sapere finalizzato al solo profitto forse è la grande sconfitta della cultura occidentale .. il lavoro sì .. ma per vivere e far vivere .. quando si tornerà a pensare cosa e per chi si produce??? .. quando ………….

  5. Gisa Legatti il 29 luglio 2012, ore 01:22

    All’indignazione si aggiunge una grande tristezza.Se non abbiamo più il coraggio di dire che produrre armi è il primo atto di guerra e che felicitarsi di una commessa di guerra è complicità nei crimini contro l’umanità vuol dire che abbiamo abbandonato uno dei parametri che una volta ci facevano sentire civili ed umani. Ancora più grave quando a fare certe dichiarazioni è l’esponente di un partito che dovrebbe fare sperare in un mondo altro. Ma Marantelli ricorda che quell’Israele a cui siamo felici di vendere addestratori tiene sotto occupazione da più di 60 anni un territorio che non gli appartiene non solo per storia ma neppure per regole internazionali? Potreste essere un pochino più corretti chiari e coraggiosi cari politici cosidetti amici degli oppressi?

  6. ombretta diaferia il 29 luglio 2012, ore 09:41

    indignazione e tristezza apriranno gli occhi degli elettori?
    non esistono più politici con le idee chiare… o forse dal baffetto al bancario seguono con estrema coerenza la costruzione delle loro alleanze….

  7. Valerio Verdi Varese il 13 agosto 2012, ore 19:30

    mi dispiace che ancora una volta l’on. marantelli si complimenti per una commessa che porta solo morte e lutto… non mi dispiacerebbe che in una sua possibile visita in Giordania qualche caccia israeliano sputi qualche missilino….vergogna…

Rispondi