Castellanza

Allarme-Elcon, organizzato sit-in davanti al Pirellone

L'ex Montedison a Castellanza

Continua l’allarme-Elcon a Castellanza. Giovedì 19 luglio, alle ore 10, davanti al Palazzo della Regione, si terrà un sit-in organizzato dal Comitato Valle Olona Respira contro la realizzazione dell’impianto Elcon, che mette a forte rischio la salute dei cittadini e la qualità dell”ambiente. Una manifestazione contemporanea alla Conferenza di servizi che si riunirà in Regione e tratterà l’argomento in questione.

Sul problema del nuovo impianto ha richiamato l’attenzione il Partito democratico a livello provinciale. Come chiarisce il segretario Fabrizio Taricco, “il Pd è vicino al Comitato che organizza il sit-in e prende posizione contro l’installazione di questo impianto, destinato al trattamento di scarti liquidi della produzione farmaceutica”. Taricco ricorda come sull’Elcon hanno già depositato un’interrogazione gli esponenti del Pd in Regione e presto prenderanno iniziative anche i parlamentari del partito di Bersani, in particolare il deputato Daniele Marantelli. ”Siamo contrari alla logica dello ‘spezzatino’ – insiste Taricco -, che cioè si insedino iniziative produttive in maniera episodica, senza alcun piano industriale complessivo”.

In particolare, come è stato chiarito da rappresentanti del Pd castellanzese, su 250 mila metri quadrati che compongono l’area ex Montedison, in cui soi dovrebbe insediare l’Elcon, solo 9 mila metri quadrati verrebbero bonficati. Come sottolinea Michele Palazzo, del Pd di Castellanza, “si tratta di un sito altamente inquinante, che dovrebbe smaltire oltre 400 tonnellate di rifiuti al giorno, con passaggi di camion e stoccaggio”. Interviene anche Beatrice Bova, responsabile Ambiente e territorio del Pd provinciale di Varese: ”Siamo a fianco del Comitato e saremo al sit in quando si riunirà la Conferenza dei servizi che dovrà fare una valutazione ambientale. Per noi il progetto non è compatibile con un’area già compromessa ed inquinata”.

 

18 luglio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi