Varese

Il Pd boccia Clerici: è un assessore “ventriloquo”

L'assessore Stefano Clerici

“La città di Varese, tra le tante attrattive turistiche, può vantare anche un Assessore ventriloquo?”, si domanda provocatoriamente il capogruppo Pd in Comune, Fabrizio Mirabelli. ”E’ la domanda che sorge spontanea di fronte alle dichiarazioni rilasciate ieri dall’Assessore alla Tutela ambientale Clerici a proposito della protesta degli esercenti varesini contro le pesanti multe loro comminate per avere lasciato fioriere, tavolini e ombrelloni fuori dai locali anche dopo l’orario di chiusura”.

Continua Mirabelli: “L’Assessore pidiellino, non ha esitato, riferendosi alle presunte incongruenze esistenti tra il regolamento di occupazione del suolo pubblico in vigore e quello del decoro urbano, ancora in fase di approvazione, ad avvertire la Giunta di cui fa parte: “O si fa una retromarcia sull’occupazione del suolo pubblico o non si potrà intervenire sul decoro”. I suoi colleghi leghisti Ghiringhelli (Commercio) e Piatti (Polizia locale) condividono l’interpretazione del loro pensiero fatta dall’Assessore Clerici?”.

“A quanto ci risulta - dichiara il capogruppo Pd – entrambi i regolamenti citati dall’Assessore non c’entrano assolutamente niente con ciò che ha fatto infuriare gli esercenti varesini che, invece, è contenuto nelle prescrizioni previste nelle singole autorizzazioni date a tutti coloro che chiedono di occupare il suolo pubblico.  A questo punto, è lecito domandarsi se non sarebbe meglio che l’Assessore Clerici, visto che le deleghe che il Sindaco gli ha affidato sono, è bene ricordarlo, “Sostenibilità e tutela ambientale, Verde pubblico, parchi, aree protette, Protezione civile, Iniziative ecologiche”, lasciasse da parte, una volta per tutte, lo sfrenato desiderio di parlare, in materie che non gli competono e che non conosce a fondo, incominciando, finalmente ad occuparsi, seriamente, di ciò che deve fare lui”.

Conclude Mirabelli: “Per quanto ci riguarda, noi siamo favorevoli, da sempre, ad un centro storico più elegante ed accogliente. Nonostante ciò, a differenza della seconda Giunta Fontana, riteniamo che compito di un’Amministrazione avveduta non sia quello di tartassare gli esercenti varesini con richieste assurde ma di semplificare al massimo gli adempimenti burocratici che essi devono rispettare. Per questo, auspichiamo che il sindaco intervenga direttamente, al più presto, per mettere un freno alle sterili polemiche che vedono, regolarmente, contrapposto l’Assessore Clerici ai suoi colleghi Ghiringhelli e Piatti. Non è giusto, infatti, che il conto dell’inefficienza della Giunta di centrodestra debba essere pagato dagli esercenti varesini”.

 

17 luglio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi