Varese

Bike sharing, appello ai dipendenti della Provincia

Gli assessori Clerici e, a destra, Marsico

I dipendenti della Provincia, per gli spostamenti di lavoro, potranno utilizzare il servizio di bike sharing comunale. Oggi l’assessore Stefano Clerici ha consegnato 10 tessere al vicepresidente Luca Marsico: la postazione di piazza Libertà è proprio accanto a Villa Recalcati. “Consegno le tessere all’assessore Marsico – ha detto Clerici – che crede molto nel progetto e usa lui stesso la bici affinchè le trasferisca ai dipendenti della Provincia. In questo modo saranno agevolati nell’utilizzo di uno strumento alternativo all’auto. Un altro tasello importante nell’implementazione del servizio, che ormai è una realtà consoilidata. Abbiamo contatti anche con aziende private per l’utilizzo tra il personale del bike sharing”.

“E’ un progetto con diverse finalità – ha spiegato Luca Marsico, assessore provinciale all’Ambiente -: innanzitutto per alleggerire il traffico cittadino che ad alcune ore del giorno è caotico. Il cambio di abitudini può segnare una svolta: certo non abbiamo la presunzione che il bike sharing venga usato o sia diffuso come in una città pianeggiante, ma i risultati sono confortanti”.

Il vicepresidente di Villa Recalcati consegnerà le tessere ai dirigenti che raccoglieranno poi le adesioni tra il personale delle diverse aree. E’ stata annunciata anche la realizzazione, proprio con la collaborazione dell’ente provinciale, di due nuove postazioni: in via Valverde, dove si trovano l’altra sede della Provincia, il liceo artistico e impianti sportivi, e alla stazione di Casbeno, proprio davanti al parcheggio in via di realizzazione.

“L’altra finalità – ha concluso Marsico – è che il bike sharing consente di fare un po’ di moto. Una semplice pedalata aiuta a restare tonici!”. L’assessore Clerici ha confermato la volontà di aumentare le postazioni, in centro e anche alla Schiranna, “togliendo alcune bici dalle sedi meno utilizzate, come in via Monte Generoso, per distribuirle meglio sul territorio”.

13 luglio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi