Regione

Sanità, Pd: esenzione ticket con recupero evasione

Alessandro Alfieri

La Regione Lombardia renda più equi i ticket sanitari esentando i cittadini con redditi familiari sotto i 30mila euro e prevedendo sopra quella soglia la modulazione progressiva. Lo chiede il Partito Democratico che a tal fine annuncia la presentazione di un ordine del giorno all’’assestamento al bilancio regionale 2012, in discussione tra lunedì e martedì in Aula. Il PD propone anche quali risorse utilizzare: nel 2011 la Regione ha ottenuto 207 milioni di euro dal recupero dell’’evasione fiscale su Irap, Bollo Auto e addizionale regionale Irpef, e una cifra almeno analoga è prevista nel 2012.

“”Partiamo dal principio – spiega il vicesegretario regionale democratico Alessandro Alfieri – che tutto il sistema dei ticket va reso più equo, e il modo più corretto per farlo è salvaguardare le fasce deboli e rendere la compartecipazione progressiva per reddito. Oggi i lombardi pagano per la sanità, di tasca propria, più che altrove, e tra i 14 e i 65 anni il ricco e il povero pagano uguale. Se pensiamo che per effetto ancora della manovra finanziaria di Bossi e Berlusconi, a prescindere dalla spending review di Monti, sulla sanità di tutte le Regioni caleranno nei prossimi due anni tagli per otto miliardi, di cui più di due miliardi dovranno essere recuperati attraverso i ticket, è ancora più urgente che si affronti una razionalizzazione del sistema dei ticket nel segno dell’’equità e della progressività”.

Continua Alfieri: “La nostra proposta è di esentare i redditi sotto i 30mila euro dal pagamento dei ticket sui farmaci e del superticket su visite ed esami. Chi non ha difficoltà economiche, invece, paghi i ticket in funzione del proprio reddito”. Alfieri indica anche le risorse che potrebbero essere utilizzate per compiere questa revisione della compartecipazione. “La Regione – spiega – può chiedere al Governo di utilizzare risorse proprie, come altre Regioni hanno fatto quando fu introdotto, un anno fa, il superticket su visite ed esami. Occorre aprire una trattativa, nella quale la Regione avrebbe chiaramente anche il nostro supporto. E le risorse sono quelle del recupero dell’evasione fiscale, che nell’anno in corso si stimano tra i 210 e i 250 milioni di euro. In questa fase di crisi, per noi è giusto utilizzare in questo modo quelle risorse”.”

Conclude Alfieri: “Speriamo che la Lega dia seguito all’’apertura fatta negli ultimi giorni””.

8 luglio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi