Milano

Grillo lancia la campagna d’autunno anti-Formigoni

Beppe Grillo

Beppe Grillo si collega via Skype dalla Sardegna con la manifestazione del Movimento 5 Stelle in Largo Cairoli a Milano. E lancia la campagna del Movimento 5 Stelle per le dimissioni del presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni. Da settembre sarà ”guerra senza esclusioni di colpi”: “Forminchione che se ne deve andare” dice Grillo.

Prosegue il comico genovese: ”E’ gente che oltre a essere incompetente, è in bancarotta mentale, che va schiodata. Se non lo facciamo con le leggi lo faremo in altre maniere: andremo al Pirellone tutti i giorni, manifestando con le pentole, lo tampineremo sulle barche, nei porticcioli, nelle ville. Lo massacreremo ai fianchi fino a quando non sara’ esaurito fisicamente e psicologicamente”.

Intano i grillini fanno la fila per farsi fotografare con un cartellone della barca di Daccò, il faccendiere in carcere, con un Formigoni a grandezza naturale e in costume da bagno, in riferimento alle ormai famose vacanze del presidente. Grillo conclude: “Formigoni è un uomo che inaugura ospedali, uno al mese, mentre li stanno chiudendo. La Lombardia deve ammalarsi”.

8 luglio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi