Economia

Il Distretto Aerospazio protagonista a Farnborough

La fiera inglese

“The Farnborough International Airshow 2012 is ready for take-off!”. Come ricorda il sito ufficiale dell’evento, è pronta al decollo una delle più importanti fiere espositrici dell’industria aeronautica mondiale, quella di Farnborough, che si terrà dal 9 al 15 luglio. Un evento al quale il Distretto Aerospaziale Lombardo, anche grazie al sostegno della Camera di Commercio di Varese, si presenterà con un importante biglietto da visita: quello della crescita dell’export del settore, che in Lombardia è aumentato, nel primo trimestre dell’anno, del 32,6% rispetto allo stesso periodo del 2011, raggiungendo quota del 400,8 milioni di euro.

All’Airshow di Farnborough il Distretto porterà 17 piccole e medie imprese, che vanno ad aggiungersi alle aziende del Gruppo Finmeccanica. Cinque di queste Pmi occuperanno gli spazi fieristici inglesi con stand individuali, mentre le altre 12 saranno collocate nello stand istituzionale del Distretto Aerospaziale Lombardo. Questa formula organizzativa consente alle Pmi di presenziare l’evento, con un’area istituzionale condivisa, per il periodo ritenuto necessario in base all’agenda degli appuntamenti d’affari fissati, e, per il resto dei giorni, di essere comunque rappresentate dal personale del Distretto che presidierà lo stand per l’intero periodo di esposizione.

Una vetrina, dunque, per le piccole e medie imprese lombarde che hanno deciso di investire nell’Airshow, ma non solo. Lo stand istituzionale del Distretto Aerospaziale Lombardo funzionerà come spazio per promuovere l’intero sistema produttivo regionale, anche quello delle imprese che non saranno presenti alla manifestazione, ma i cui dati e le cui informazioni saranno consultabili attraverso i dispositivi informatici che permetteranno ai visitatori di collegarsi alla piattaforma di e-scouting del portale www.aerospacelombardia.it dove è presente la descrizione per singole schede di tutte le aziende del cluster.

“D’altronde – ricorda il Presidente del Distretto Aerospaziale Lombardo, Giorgio Brazzelli– siamo nati proprio per questo. Per creare occasioni di maggiore visibilità internazionale a beneficio di quel ricco tessuto di piccole e medie imprese che compongono la base della piramide del sistema produttivo lombardo”. Un ruolo che il Distretto ricopre ormai da tempo a livello mondiale, partecipando, in rappresentanza dell’intero settore industriale lombardo, ai più importanti eventi fieristici.

Farnborough è l’ultima tappa di un percorso partito nel giugno 2010 con l’Ila Air Show di Berlino e proseguito con l’Aeromart di Tolosa (dicembre del 2010), con  il Salone Le Bourget di Parigi (giugno 2011), l’Aerospace & Defense Meeting di Torino (ottobre 2011), l’Aerospace & Defence Supplier Summit di Seattle (marzo 2012).

Fin dal 2008 – sottolinea Bruno Amoroso, Presidente della Camera di Commercio di Varese –, abbiamo destinato risorse e impegno per la promozione e il consolidamento del Distretto Aerospaziale Lombardo. Siamo pienamente convinti infatti della necessità di aiutare le imprese a mettersi in rete per sostenersi nello sforzo verso la competitività sui mercati di tutto il mondo. Basti pensare che, per le varie iniziative, abbiamo stanziato a oggi ben 474mila euro”. Risorse destinate sia alla formazione, con una serie di seminari per aiutare le imprese della filiera ad acquisire informazioni e competenze indispensabili alla loro competitività, sia al sostegno diretto alla partecipazione alle più importanti rassegne del settore. “Un supporto di certo significativo e rilevante – continua il Presidente dell’ente camerale –, così da assicurare alle imprese varesine, soprattutto quelle di piccole e medie dimensioni, l’opportunità di svolgere un ruolo da protagoniste all’interno degli eventi di maggior rilievo per il settore aerospaziale”.

“Tutti eventi –ricorda ancora il Presidente Giorgio Brazzelli – durante i quali il Distretto Aerospaziale Lombardo ha saputo farsi conoscere mettendo in luce le proprie peculiarità, la propria capacità di fare sistema, le proprie competenze tecnologiche. Facendo conoscere ai più importanti operatori mondiali del settore, il mondo delle Pmi Lombarde con forte impatto a livello di immagine internazionale, grazie al coordinamento del Distretto Aerospaziale Lombardo”.

Farnborough rappresenta un’opportunità in più per farsi conoscere. Una vetrina dai numeri importanti. Sono 47 i miliardi di dollari di ordini che ci si aspetta possa creare l’evento nei mesi successivi l’esposizione, 120 mila gli operatori in visita attesi,70 le delegazioni presenti provenienti da 44 paesi diversi, 152 i velivoli che saranno esposti o che verranno utilizzati duranti gli show aerei, 130 milai visitatori durante il weekend aperto al pubblico, 1.816 gli operatori della stampa accreditati.

Ecco le 17 Pmi che parteciperanno a Farnborough, integrando le presenze delle “grandi” (Agusta Westland, Alenia Aermacchi, Selex Galileo, Thales Alenia Space) del Gruppo Finmeccanica:
Aerea, Milano
Ase, Milano
Aviochem, Montirone
Barberi Gb – Ground Support Equipement, Sesto Calende
Blu Electronic, Inverigo
Gemelli, Varese
Helitec, Gallarate
Intecs, Milano
Italiana Ponti Radio, Varese
Logic Sistemi Avionici, Cassina de’ Pecchi
Mecaer Aviation Group, Borgomanero
Merletti Aerospace, Arsago Seprio
O. V. S. Villella, Sesto Calende
Officina Malnati, Castiglione Olona
Pattonair, Gallarate
Secondo Mona, Somma Lombardo
Tecnologie Industriali & Aeronautiche, Cologno Monzese

6 luglio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Il Distretto Aerospazio protagonista a Farnborough

  1. Farnborough AirShow il 8 luglio 2012, ore 22:32

    Guardate questo video in HD con immagini dalla mostra statica del Farnborough Air Show 2010 http://rp9.it/Farnborough_AirShow
    Buona visione
    Flight Video and Photo

Rispondi