Sport

Coppa Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori al via

Una delle madrine della Coppa ai Giardini Estensi di Varese

Organizzata dal Club Auto Moto Storiche Varese, la Coppa dei Tre Laghi e Varese-Campo dei Fiori è divenuto evento internazionale di Auto storiche tra i più prestigiosi nell’ambito della Regolarità, specialità in grande espansione in tutt’Italia. Nata nel 1931 come corsa in salita dalla città giardino alla sommità della montagna del Campo dei Fiori, è divenuta classica tra le più ambite competizioni al centesimo di secondo a ritmi lenti ed ecocompatibili: valorizza la cultura del motore, la città di Varese e il suo territorio, tra laghi, valli e borghi antichi e presenta numerose novità di rilievo.

E’ di scena sabato 7 e domenica 8 Luglio e si articola su 300 km. con oltre 60 prove cronometrate. Giunta alla 21.esima edizione, si conferma tra le classiche sportive della regolarità, iscritta a calendario nazionale Asi, con presenze dall’estero di equipaggi ed auto da collezione sia per meccanica sia per design. E’ la terza di sei gare del multiregionale circuito Challenge della Solidarietà 2012. Organizza l’evento il Club Auto Moto Storiche Varese (federato Asi, opera dal 1989, ha avuto un incremento soci del 30% rispetto al 2011) che anche quest’anno si avvale del sostegno determinante del Comune di Varese – assessorato alla Promozione del Territorio: almeno tre i palcoscenici comunali che vedranno protagoniste 100 auto selezionate dal 1900 al 1975, con un’appendice di venti sportive dal 1976 al 1992 (limite di storicità): ai Giardini Estensi le punzonature, sia venerdì pomeriggio sia sabato mattina; in Piazza Monte Grappa – Via Volta, alle ore 11 di sabato, le partenze mentre, sempre in centro in ore pomeridiane e serali, tra Corso Matteotti, via Marconi e Marcobi si tiene la passerella statica e le prove cronometrate con l’avvincente match race ad eliminazione per le migliori 32 automobili in classifica, preceduto dall’ascesa da Velate al Sacro Monte verso Campo dei Fiori, rinverdendo gli antichi fasti della corsa di velocità che disputò dieci edizioni, dal 1931 al 1960. Tutto ciò nel pomeriggio e in serata, mentre il centro città diventa un circuito ecocompatibile a bassa velocità e viene dedicato al match race per autoelettriche, le rivoluzionarie Renault Twizy guidabili sin dai 14 anni, prefigurando la mobilità del domani, interpretando in chiave moderna la mission dell’associazione Città dei Motori-Anci alla quale da anni Varese appartiene.

Studiato attentamente dal Club Auto Moto Storiche Varese e dallo staff varesino Gleo, il percorso è lungo 300 km. con disseminate 60 prove di precisione alla media di 25-30 orari, più una prova di media che non fa classifica e una sorta di gran premio finale dinanzi al Casinò di Campione d’Italia. Tutto ciò valorizzando valli, laghi, borghi antichi, dimore storiche del Varesotto e del Comasco; dal centro della Città giardino (partenza ore 11) si raggiunge Cantello, Rodero, San Fermo e passerella nel centro di Como, poi lungolago di Cernobbio, risalendo l’antica strada Regina che unisce Carate Urio, Laglio e Argegno; da lì si risale la Valle d’Intelvi, il paese di Ramponio Verna su una strada panoramica immersa nel verde con pausa al belvedere di Lanzo d’Intelvi; discesa suggestiva in Valmara poi nel Canton Ticino di Maroggia e Riva S. Vitale, rientrando in terra bosina a Porto Ceresio. Poi Brusimpiano, Ardena, Marzio, Ghirla, Grantola per solcare la Valcuvia tra scenari bucolici indimenticabili.

Il gran finale del pomeriggio è dedicato all’ascesa da Varese Velate al Sacro Monte e Campo dei Fiori, con l’appendice serale dello spettacolare match race, che chiama alla sfida 32 auto per giungere alla finalissima mozzafiato. Domenica 8 luglio dai Giardini Estensi di Varese la passerella valorizza centri ippici a Bodio Lomnago, poi Val Bossa fino a Cuirone di Vergiate, poi Ispra, Besozzo, Gavirate, Barasso, Casciago-Villa Castelbarco, per raggiungere il Casinò di Campione d’Italia e disputare le ultime prove crono nel piazzale lungolago dell’enclave campionese, prima della premiazione, nell’esclusiva ambientazione del ristorante legato alla nota casa da gioco.

Anche quest’anno cura con professionalità la segreteria organizzativa una società varesina partner, Consel-divisione eventi: aperte poche settimane fa, le iscrizioni hanno superato quota sessanta e l’obiettivo è schierare al via un gruppo selezionato di 100 auto storiche. Tra le automobili accettate dal Comitato organizzatore figurano esemplari di alta caratura storica fino al 1975: Riley 9 Brooklands del 1929, Jaguar SS 100 1938, MG Tc Midget ’46, Stanguellini Sport 1948, Fiat Zanussi Mille Miglia ’48, Lancia Aurelia B10 ’51, Porsche 356 ’54, Austin Healey 100 Le Mans, Sprite e Frog Eyes, NSU Prinz 4L, Alfa Romeo 1750 GT Veloce, Porsche 911 e Mercedes 350 SL. Esordisce quest’anno una nuova schiera di automobili che tanto piacciono ai giovani, sono le sportive dal passato racing, prodotte dal 1976 al 1992 e approvate dagli organizzatori. Ampio il ventaglio: Lancia Delta Integrale, Bmw M3, Renault 5 Maxi Turbo, Opel Kadett GT/E e Ascona 400, Ford Sierra Cosworth, Subaru Legacy e Impreza, Porsche 911 ed altre sportive di quel periodo storico. Anche loro affronteranno le 60 prove cronometrate di precisione al centesimo di secondo.

Oltre al Comune di Varese ed Asi, compongono il pool di patrocinatori Regione Lombardia, Provincia di Varese, Aci Varese, Comune di Como, Comune di Campione d’Italia, Comune di Cernobbio, Comune di Casciago, Comune di Lanzo d’Intelvi, Comune di Ramponio Verna, Azienda Turistica Campione d’Italia, Pro Loco Barasso, Pro Loco Cuvio.

 

27 giugno 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi