Varese

Nuovo Regolamento, mani private sul verde pubblico

Dopo il balletto degli infiniti rinvii e dei veti incrociati, oggi è giunto in porto il nuovo “Regolamento del Verde” del Comune di Varese. Come ha sottolineato l’assessore alla Tutela Ambientale, il pidiellino  Stefano Clerici, “abbiamo apportato modifiche al regolamento che ormai risaliva al 2004: nel frattempo sono subentrate nuove normative regionali e nazionali. In particolare massima tutela è stata introdotta per gli alberi monumentali: abbiamo fatto un attento monitoraggio e censimento di quelli di proprietà comunali, ce ne sono molti anche su proprietà private. Occorre tutelarli al meglio”.

Tra le novità che più hanno sollevato polemiche e molte altre ne solleveranno, c’è l’articolo 17 che accende il semaforo verde all’affitto dei parchi storici. Potranno essere affittati, per un giorno, un singolo evento o una stagione, anche a privati, e non solo concessi in uso ad associazioni ed enti non profit. Sono state individuate alcune aree all’interno degli stessi parchi: per esempio ai Giardini Estensi potrà essere concessa la zona verso villa Mirabello o la parte verso il parcheggio, ma non il parterre. Gli stessi parchi resteranno comunque fruibili dal pubblico anche in caso di eventi privati.

Rispetto alla prima versione del regolamento, sono state aumentate le tariffe di affitto. Clerici giustifica la scelta: “Con le entrate potremo procedere alle manutenzioni straordinarie del verde, visto che ora le casse sono vuote. Il 20 per cento sarà destinato in particolare proprio alla cura degli alberi monumentali”.

Altre novità: è stata introdotta la Giornata dell’albero, per sensibilizzare la cittadinanza al rispetto della natura e dei giardini, e c’è la possibilità di adottare un albero con un contributo di 200 euro. Infine, in occasione di grandi eventi, come ad esempio i prossimi Campionati europei di canottaggio, o in occasione di onorificenze a personaggi importanti, sarà messo a dimora un nuovo albero.

Così infatti recita l’art 1, comma K: “L’Amministrazione Comunale promuove la festa degli alberi già indicata dall’art. 104 del Regio Decreto n° 3267 del 1923.La stessa comporterà la messa a dimora di almeno un esemplare arboreo di pregio botanico il 31 marzo di ogni anno nelle aree verdi comunali alla presenza dei bambini delle scuole di Varese. Rimane inteso che ogni qualvolta vi siano eventi di rilievo comunale, nazionale, sovranazionale, relativi ad attività concernenti la salvaguardia ambientale, sarà preciso onere dell’Amministrazione Comunale ricordarli, come sopra, con la posa di un albero”. Il regolamento sarà orasottoposto all’esame della commissione Ambiente e poi del Consiglio comunale. Per la concessione temporanea dei parchi, di dovrà effettuare un bando ad evidenza pubblica con tutte le modalità.

Potranno essere date in affitto le seguenti aree gestite dall’Attività Verde Pubblico: Giardini Estensi; Parco di Villa Mirabello; Parco di Villa Toeplitz; Parco di Villa Baragiola; Parco del Castello Mantegazza; Parco Torelli Mylius ora “Achille Cattaneo”; Parco di Villa Augusta; Parco lacuale “L. Zanzi”.

26 giugno 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi