Varese

Alla ricerca del vero apprendistato. Convegno Cna

Gli apprendisti in Italia sono oltre 530mila e rappresentano il 19,5% del lavoro dipendente. Quello che era l’inquadramento lavorativo più importante e naturale per chi voleva “imparare un mestiere” è stato progressivamente abbandonato, a causa di una degenerazione normativa che gli ha via via fatto perdere le sue caratteristiche di contratto di lavoro con finalità formative.

La riforma dell’apprendistato, emanata lo scorso autunno ma in vigore dal 26 aprile scorso, potrebbe però riportare all’utilità originaria questo istituto, dal momento che si ripropone non solo di insegnare un mestiere a chi non vuole proseguire il corso di studi ma anche di migliorare e perfezionare le proprie competenze “sul campo oltre che rappresentare una possibilità di assunzione per i lavoratori in mobilità per la qualificazione o riqualificazione professionale”.

“L’apprendistato, nelle sue nuove norme, è una reale alternativa al precariato – sottolinea Franco Orsi, presidente di Cna Varese. – E’ una soluzione conveniente per le aziende ma che, nel contempo, trasforma il contratto di lavoro di un giovane da precario a “serio”, vero, con tutte le protezioni necessarie”.

Per scoprire le novità delle norme e approfondire il valore dell’apprendistato, Cna Varese ha deciso di organizzare sull’argomento un Convegno dal titolo “Apprendistato: una porta aperta per il mondo del lavoro” che si svolgerà domani 27 giugno a partire dalle 16.30 alle Ville Ponti di Varese. Il programma dell’incontro prevede l’inizio alle 16.30 con i saluti e la relazione introduttiva di Franco Orsi, Presidente di Cna Varese. Seguiranno le relazioni di Stefano Di Niola, Responsabile Dipartimento Relazioni Sindacali di Cna nazionale, che approfondirà “Il testo Unico di riforma dell’Apprendistato” e di Alessandro Bonfanti, assessore alla Formazione professionale e Istruzione della Provincia di Varese, su: “Ruolo e funzione dell’Amministrazione Provinciale in materia di Apprendistato”. A parlare di “Ruolo e funzione dell’Amministrazione Regionale in materia di Apprendistato” sarà invece Gianni Rossoni, assessore all’Occupazione e Politiche del Lavoro della Regione Lombardia. Le considerazioni finali saranno invece affidate a Giuseppe Vivace, Segretario di Cna Lombardia.

 

26 giugno 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi