Varese

“Biumo in festa” resiste, nonostante l’acquazzone

Ungaro (col cappellino) insieme al maestro Tenti e alla sua famiglia

Poco dopo il taglio del nastro alla manifestazione “Biumo in festa”, sulla manifestazione organizzata da Confcommercio-Ascom Varese è arrivato il temporale che, per una mezz’oretta, verso le 17, ha messo a dura prova banchi ed iniziative che sono state inserite nel ricco cartellone. Un acquazzone come non si vedeva da tempo ha bloccato ogni attività lungo il percorso che, dalla piazza Madonnina in prato, arriva fino a piazza XXVII Maggio.

I gazebo e i banchi si sono stati chiusi in pochi minuti, per salvare la merce esposta ed evitare guai ancora maggiori relativi a cavi elettrici ed altro. L’acquazzone ha spazzato le vie della festa del rione, e praticamente tutti i tombini sono stati allagati. Molti ambulanti hanno lasciato il banco e si sono rifugiati sotto i portici e negli androni delle case. Le due iniziative principali sono state sospese: i figuranti del Mercato medievale si sono rifugiati sotto il portico della chiesa parrocchiale, mentre i ragazzi protagonisti di “Fuori l’onda”, a cura della scuola di musica Tenzi, si sono nascosti sotto il tendone montato in piazza XXVI Maggio.

A coordinare il tutto non mancava il vigile e sempre presente Leandro Ungaro, per nulla impressionato dall’acquazzone. “Una bella sopresa, non c’è che dire, speriamo che questa sera smetta e che la gente arrivi”. Il Comitato organizzatore, nel frattempo, conferma la 24a Padalata Notturna, che si decide di fare partire dalla chiesetta della Madonnina in prato. Tutto proseguirà domani. Sempre meteo permettendo.

 

23 giugno 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi