Sport

Al Golf Club si disputa il Challenge Provincia di Varese

Sul percorso del Golf Club Varese è in programma da mercoledì 27 giugno a sabato 30 il Challenge Provincia di Varese presented by Mapei. L’evento, prima delle quattro tappe stagionali in Italia dell’European Challenge Tour, fa parte del Pilsner Urquell Pro Tour il circuito delle gare nazionali allestito dal Comitato Organizzatore Tornei dei Professionisti e sarà anticipato martedì 26 dalla Pro Am Aviva con squadre composte da un professionista e da tre dilettanti.

Il torneo è stato presentato nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta presso il Golf Club Varese e alla quale hanno preso parte Maurizio Perugini, Presidente del circolo ospitante, Dario Galli, Presidente Provincia di Varese, Antonio Bulgheroni, Consigliere FIG, e Alessandro Rogato, Presidente del Comitato Organizzatore Tornei dei Professionisti FIG.

Perugini, dopo essersi soffermato su alcuni aspetti storici riguardanti il circolo e dopo aver ricordato come la club house sia tra le più belle d’Italia, ha detto: “La gara è nata in tempi molto veloci e, francamente, quando me l’hanno proposta ho avuto molto perplessità. Grazie però alla collaborazione di istituzioni e sponsor è divenuta una realtà. Ringrazio la Provincia di Varese, l’Agenzia del Turismo e i sindaci di Varese e di Luvinate con un pensiero particolare a Toto Bulgheroni, che mi ha lasciato in eredità un evento impegnativo, ma che lui aveva già portato a compimento per il 90 per cento”.

Galli ha evidenziato la particolare bellezza della Provincia di Varese e poi ha aggiunto: “Per le sue sua qualità paesaggistiche, belle come poche al mondo, può esprimere sport peculiari quali il ciclismo, con due Mondiali già alle spalle, il canottaggio con i prossimi campionati europei, e il golf ora con una grande manifestazione continentale. Con tutto ciò, unito alle ottime capacità organizzative, Varese può fare un ulteriore salto di qualità e conquistarsi un posto a livello mondiale sotto l’aspetto sportivo”.

Bulgheroni ha riporcorso l’iter che ha portato la gara del Challenge Tour al GC Varese e il rapido cammino organizzativo: “Naturalmente – ha concluso – tutto questo non sarebbe stato possibile senza il supporto delle istituzioni e degli sponsor che hanno creduto nella validità dell’evento”.

Infine Alessandro Rogato ha portato il saluto del presidente federale Franco Chimenti, che interverrà ad assistere alla gara, e ha illustrato la parte tecnica. “Ci saranno i migliori giocatri del tour a garanzia di uno spettacolo al quale concorrerà anche il percorso, che è stato preparato in maniera ottimale. Le telecamere di Sky e dell’European Challenge Tour esporteranno poi l’evento nel mondo, sui numerosi network collegati, con un indubbio beneficio anche sotto l’aspetto promozionale e turistico del territorio”.

A fine conferenza Perugini ha consegnato a Galli, Bulgheroni, Rogato e a Paola Della Chiesa, direttore dell’Agenzia del Turismo, una maglietta con i loghi del torneo.

La gara si disputa sulla distanza di 72 buche, 18 al giorno, con la partecipazione di 156 giocatori. Dopo 36 buche si effettuerà il taglio che lascerà in gara i primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto. Il montepremi di 160.000 euro dei quali 25.600 euro andranno al vincitore.

La manifestazione ha il sostegno della Provincia di Varese, sempre attenta alla valenza promozionale del golf nel quadro di una maggiore valorizzazione del territorio sotto l’aspetto turistico. Presenting sponsor Mapei; major sponsor Bracco, Pwc, Gerosa Group, IBM, Supradyn, Bayer Garden e Omega; official sponsor Gruppo Modulo, Industrie Chimiche Forestali, Ivy Oxford e Credito Valtellinese; technical sponsor: Nonino, Martini e Fiordifragola. Patrocinio del Comune di Varese, del Comune di Luvinate e dell’Agenzia del Turismo di Varese. Sponsor Pro Am: Aviva.

Saranno in campo i migliori esponenti dell’European Challenge Tour tra i quali sei vincitori stagionali: Marco Crespi (suo il Telenet Trophy), gli inglesi Seve Benson e Phillip Archer, il francese Gary Stal, lo spagnolo Eduardo De La Riva, e il tedesco Maximilian Kieffer. Tra i tanti vincitori delle annate precedenti ricordiamo Alessandro Tadini, il danese Thomas Norret, l’olandese Wil Besseling, gli inglesi Sam Walker e Simon Wakefield, il portoghese José Filipe Lima, il sudafricano Michiel Bothma, gli australiani Andrew Tampion e Daniel Gaunt, il transalpino Anthony Snobeck, il tedesco Nicolas Meitinger e l’argentino Rafa Echenique. Da ricordare tre protagonisti sull’European Tour: l’argentino Daniel Vancsik, vincitore di un Open d’Italia (2009), lo scozzese Alastair Forsyth (2 titoli) e l’inglese Raymond Russell (un successo). Sarà come sempre nutrita la partecipazione italiana: oltre a Tadini e a Crespi, si attende una bella prova da Andrea Perrino, da Andrea Maestroni e da Matteo Delpodio. Al via, tra gli altri, anche il 16enne neo pro Domenico Geminiani.

Il Pilsner Urquell Pro Tour, oltre che dal brand che fa capo al gruppo Birra Peroni, è sponsorizzato dal Major sponsor CartaSi, dal Fornitore ufficiale Under Armour, dai Partner ufficiali Surgal Clinic e Webgolf. Media partner: Sky Sport HD; Commercial advisor: RCS Sport.

Il golf ha fatto la sua apparizione a Varese nel 1897 con un percorso di nove buche nel parco del Gran Hotel Excelsior. Dopo un breve trasferimento in Valganna, il circolo si stabilì nel 1934 definitivamente a Luvinate. La club house, parte di un antico monastero del XII secolo, è stata adeguatamente ristrutturata e offre un ambiente veramente unico. Il percorso sarà sicuramente un ottimo test per i concorrenti, proponendo varie difficoltà in uno scenario altamente spettacolare. Le buche sono circondate da una incredibile varietà di alberi, alcuni secolari. La 10, un par 4 in discesa, è probabilmente la più suggestiva con una vista mozzafiato sul lago e sulle Alpi. Da affrontare con rispetto la 11, par 4 con dog-leg a destra, e la 16, par 4 con dog-leg a sinistra in salita. Rischiosi alcuni green a doppio livello e con delicate pendenze.

Tutte le notizie relative ai tornei del Pilsner Urquell Pro Tour, agli sponsor e ai circoli ospitanti vengono pubblicate sul sito ufficiale del circuito all’indirizzo: www.italianprotour.com. Il sito stesso è integrato con il Social Network Facebook dove è presente una pagina ufficiale (http://www.facebook.com/golfitalianprotour).

22 giugno 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi