Regione

Regione, Pdl: un sostegno adeguato per i terremotati

Il Consiglio regionale della Lombardia

Un Consiglio regionale delicato ed importante quello tenuto ieri a Palazzo Pirelli volto a concentrare gli sforzi per sostenere ed aiutare le popolazioni colpite dal terremoto.

Durante il dibattito i consiglieri varesini Giorgio Puricelli e Rienzo Azzi hanno invitato il Presidente Formigoni a sollecitare il Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti affinché sia assicurato alle popolazioni terremotate vittime di gravi disagi, un sostegno economico adeguato. Infatti, quanto attualmente previsto dal Governo non lo è.

Un esempio per tutti: a fronte di un rimborso erogato dallo Stato a favore dei comuni ospitanti i profughi pari a 1380 euro a persona, nel caso dei terremotati il contributo è, invece, pari ad un massimo di 600 euro a famiglia e, comunque, nel limite di 100 euro per ogni componente del nucleo familiare.

“Ho deciso di ritirare, a fronte della risoluzione unitaria decisa dal Consiglio, il mio ordine del giorno che mirava a sensibilizzare l’Aula sulle difficoltà delle popolazioni colpite del terremoto: non ritengo infatti accettabile – sottolinea Puricelli – che le vittime del sisma siano meno tutelate rispetto ai profughi che raggiungono il nostro Paese in cerca di condizioni di vita migliori. Il presidente del Consiglio Monti intervenga al più presto per garantire un sostegno economico adeguato”.

“E’ corretto assicurare condizioni di vita decorosa ai “rifugiati”accolti nel nostro Paese- rimarca Azzi- ma, non possiamo realizzare situazioni di “discriminazione al contrario”, quale quella che si sta verificando sulla base di un sostegno economico inadeguato, come deciso dal Governo italiano, alle famiglie italiane in difficoltà a causa del terremoto”.

 

 

 

 

20 giugno 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi