Casalzuigno

Ad Arcumeggia Enrico Baj gioca con l’arte

L'artista Enrico Baj

Sabato 16 giugno alle ore 16 ad Arcumeggia (frazione del Comune di Casalzuigno), verrà inaugurata la mostra dedicata a Enrico Baj, dal titolo “Baj ludens. Il gioco dell’arte”, una rassegna che resterà aperta nel Paese Dipinto fino al 5 agosto presso la Sangalleria e la Bottega del Pittore. Si tratta di trenta opere firmate da Baj, uno tra i maggiori protagonisti della storia delle avanguardie europee degli anni Cinquanta.

La mostra, a cura di Flavio Moneta, Roberta Cerini Baj e Luigi Sangalli, propone alcuni tra i maggiori capolavori del maestro provenienti dall’Archivio Baj e dalla famiglia, ciò è stato possibile anche grazie al fattivo sostegno e interessamento di Dino Azzalin, che peraltro firma un interessante contributo in catalogo. Le opere di Baj indagano e propongono al pubblico l’interpretazione dello stupore ludico, attraverso il gioco dell’arte, inteso come piacere di stupirsi e di stupire. Come testimonianza del valore culturale e artistico di Baj, sarà esposta  una serie di meccani, dieci collage di lego e cartone, un grande specchio, composizioni varie, opere di grafica e inoltre la colorata e stupefacente collezione di undici maschere tribali. Le trenta opere saranno corredate da testimonianze fotografiche, che ritraggono l’artista al lavoro e in alcuni momenti “privati” con la famiglia e gli amici.

Un’iniziativa che intende essere un omaggio al grande protagonista dell’epopea artistica contemporanea. Baj ritorna con le sue opere ad Arcumeggia dopo la sua significativa presenza nel 1977 durante il corso di pittura per giovani talenti, allora organizzato presso il borgo affrescato. L’esposizione ha ottenuto il contributo di “Accordo per la gestione e valorizzazione del paese dipinto di Arcumeggia”, di cui fanno parte Provincia di Varese, Comunità Montana Valli del Verbano, Comune di Casalzuigno, Pro Loco Arcumeggia, inoltre si avvale del contributo di Fondazione Cariplo e la compartecipazione di Sangalleria.

L’evento si colloca all’interno dell’ambizioso progetto di rilancio del borgo affrescato di Arcumeggia, e gode del patrocinio della Regione Lombardia, Settore Cultura e dell’Università degli Studi dell’Insubria di Varese. All’inaugurazione interverranno la curatrice dell’Archivio Baj, sig.ra Roberta Cerini Baj e le autorità.

Ci sarà poi un angolo dedicato ai bambini con il laboratorio “Al modo di Baj” (sabato 7 e 21 luglio, orari: 15 – 17, a cura di Atelier Capricorno). Presso il palazzo delle scuole, sarà organizzato un laboratorio ludico dedicato ai bambini. Due pomeriggi in compagnia dei piccoli, che avranno così la possibilità di partecipare gioiosamente all’evento. Obbligo di conferma e appuntamento (riferimenti Pro Loco Arcumeggia: presidente Sig.ra Angela Viola – 3287650064 www.proarcumeggia.it).

 

14 giugno 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Ad Arcumeggia Enrico Baj gioca con l’arte

  1. Menta e Rosmarino » BAJ LUDENS – il gioco dell’arte – sabato 16 ore 16.00-Arcumeggia il 14 giugno 2012, ore 20:10

    [...] Varesereport [...]

  2. Maria Grazia Ferraris il 21 giugno 2012, ore 19:14

    Davvero un ringraziamnto per la piccola ed elegante mostra Baj ludens di Arcumeggia. Certo, un omaggio alla creatività e alla giocosità che affascinerà i bambini, ma anche il Baj ironico e critico, con le sue medaglie, i suoi generali nasuti e rozzi, le sue fanciulle in fiore di piccolo borghese ironico incanto. La vita come ironia e giocosità umoristica di chi sa vedere oltre l’immediato. Che dire poi dei bellissimi cartelloni delle mostre pregresse e della poesia di Zanzotto? Una vera chicca.

Rispondi