Varese

Registro unioni civili, a Varese sostegno bipartisan

Depositata l’11 giugno a Palazzo Estense la mozione per il riconoscimento delle unioni civili basate su vincoli affettivi. Un testo che è stato depositato dal consigliere comunale di Sel, Rocco Cordì, con un testo diverso da quello che era stato proposto in passato dall’Associazione per i diritti civili Arcibalengo.

Come sottolinea lo stesso Cordì, “con le modifiche apportate abbiamo voluto tener conto delle riserve e delle osservazioni di quanti legittimamente non si riconoscono nelle posizioni più avanzate sostenute dalle associazioni per i diritti civili”. Cordì si riferisce in particolare al fatto che la mozione da lui depositata “ci si limita al riconoscimento delle coppie di fatto, mediante l’istituzione di un Elenco delle Unioni Civili, e si afferma la necessità di adeguare anche le politiche comunali (servizi e attività) a queste nuove realtà sociali”.

Tra i primi firmatari della mozione, oltre a Cordì, il capogruppo Pd Fabrizio Mirabelli e il consigliere comunale Pd Andrea Civati. Ha aderito anche Giulio Moroni (capogruppo della Lega) a titolo personale.

 

12 giugno 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi