Varese

A Varese i formattatori del Pdl danno battaglia

Dopo l’incontro che si è svolto presso la sede di Fareitalia Lombardia a Varese, intitolato “Dall’Euroshock all’Europopolo: Unire i moderati italiani per contare di più in Europa”, Meritocratici Varese e Fareitalia Lombardia, associazioni di recente costituzione ma che stanno raccogliendo un crescente numero di adesioni, hanno partecipato congiuntamente agli appuntamenti di Pavia (“Formattiamo il PDL”) e Spilimbergo (“Crediamoci!”).

A guidare la folta delegazione presente a Pavia il consigliere comunale di Varese ed ex Assessore Fabio D’Aula. “Formattare è diverso da rottamare e vuol dire prendere i valori e ciò che di buono c’è nel PDL per riorganizzarlo ed offrire ai moderati italiani una proposta politica aggiornata, che – in virtù del trinomio “tagli alla spesa pubblica, riduzione dell’imposizione fiscale e crescita” – possa dare risposte alle esigenze del Paese. In questo senso Formattiamo il PDL è una risorsa per il partito e per tutta la società”.

A Spilimbergo, venerdì 1 e sabato 2 giugno, si è svolto il primo incontro di “Crediamoci! Giovani italiani per il cambiamento”, a cui ha partecipato Enrico Argentiero, coordinatore provinciale di Fareitalia: “Una cinquantina di giovani selezionati in tutta Italia si sono riuniti a Spilimbergo, una volta confine d’Italia e ora centro d’Europa, per confrontarsi sull’Italia di domani. Nella capitale del mosaico, ciascuno ha portato il proprio tassello per comporre un nuovo disegno, quello della Terza Repubblica. I giovani ci sono e vogliono contribuire alla rinascita di una nuova Italia: i partiti si attrezzino di conseguenza”.

Prossima tappa, entro l’estate, un nuovo appuntamento sul territorio che coinvolga anche le altre associazioni interessate al progetto: il nuovo centrodestra deve essere ricostruito dal basso, pare di capire dalle molte manifestazioni che si susseguono.

 

 

11 giugno 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi