Varese

Sagra delle ciliegie, una rassegna da 25 candeline

Il momento del taglio del nastro

Successo per gran parte della giornata registrato dall’appuntamento ormai tradizionale con la Sagra delle Ciliegie, organizzata da Confcommercio Ascom Varese e dalla Fiva con il parocinio del Comune e la collaborazione di Actl. La mattina soleggiata ha visto una grande affluenza di varesini, che si sono concentrati soprattutto sui tanti banchi che proponevano cieligie e duroni con prezzi diversi. La manifestazione, giunta alla sua 25a edizione, che si è svolta in via Dandolo, chiusa al traffico veicolare, precede di poco la manifestazione che si terrà a Biumo Inferiore.

Presenti al taglio del nastro i dirigenti Fiva cittadina e provinciale, rispettivamente con i presidenti Riva e Calzavara, gli assessori Ghiringhelli e Piazza, don Pino Tagliaferri, il direttore Ascom Tanzi e il consulente assicurativo Ascom Ungaro, il cavaliere Bifulco, presidente Actl. Una iniziativa che, come ha sottolineato Calzavara, “che si rinnova come ogni anno, con un solo motivo di rammarico: ci auguravamo di vedere il Varese in serie A”. L’assessore al Commercio e Promozione del territorio, Ghiringhelli, ha ricordato che gli alberi di via Dandolo servirono, all’epoca della guerra e dei bombardamenti, a dare riparo e nascondere i banchi del mercato di Varese. Una posizione che oggi torna ad essere occupata, per un giorno, dagli ambulanti.

Dopo la benedizione di don Pino Tagliaferri, è stato tagliato il nastro e la sagra ha preso il via. Oltre ai banchi di ciliegie e altri prodotti, l’Actl ha dato vita ad un settore culturale, con laboratori per i più piccoli e rassegne fotografiche, mentre gli allievi della scuola media Righi hanno fatto da Ciceroni alla chiesa di san Martino e alla bellissima Madonnina in Prato.

10 giugno 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi