Loreto

A piedi da Macerata a Loreto, folto gruppo varesino

Il santuario mariano di Loreto

Un’iniziativa che mantiene inalterato il suo fascino e che vede sempre una larghissima partecipazione di fedeli. Sono state circa 90.000 le persone che hanno partecipato alla 34a edizione del Pellegrinaggio a piedi Macerata-Loreto, che questa volta è stato dedicato ai terremotati dell’Emilia. Per loro sono stati raccolti fondi. Una preghiera è stata recitata per i due marò italiani detenuti Massimiliano Latorre e Salvatore Girone.

Questa mattina il punto d’arrivo è stato il Santuario della Santa Casa, che i pellegrini hanno raggiunto dopo un percorso di 27 chilometri: nel cuore della notte è avvenuto, come tradizione, lo spettacolo pirotecnico, protrattosi per oltre 20 minuti, seguito dalla consegna ai pellegrini delle fiaccole e, quindi, dalla sosta per la colazione.

Tra i messaggi giunti al pellegrinaggio quello di don Julian Carron, responsabile di Comunione e liberazione, che ha esortato il pellegrini ad essere “consapevoli di quanto sta accadendo nella Chiesa e nel mondo”.

Sono state 18 mila le ostie distribuite durante la messa, 180 i pullman giunti da tutta Italia, oltre che da Croazia, Spagna e Svizzera, 2.700 i volontari. Tra i partecipanti anche una folta rappresentanza di varesini, che hanno partecipato al pellegrinaggio.

10 giugno 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi