Sport

Il Super Bowl dà una mano al Ponte del Sorriso

Un momento della presentazione del merchandising del Super Bowl

E’ iniziato il conto alla rovescia per la finale del Super Bowl italiano, che si terrà a Varese sabato 7 luglio allo Stadio Franco Ossola. Questa mattina, in Comune, è stato presentato il merchandising che, oltre a ricordare il grande evento sportivo, consente di contribuire ad una finalità benefica.

“A meno di un mese dall’evento – dice l’assessore comunale allo Sport, Maria Ida Piazza – presentiamo un’iniziativa che, grazie a vetrine realizzate a tema, ricorderà a tutti la finale del Super Bowl”. Con t-shirt e altri oggetti saranno addobbate le vetrine dei negozi che aderiranno alla iniziativa. In alcuni casi i negozi metteranno in vendita lo stesso merchendising. “Una iniziativa che è stata resa possibile dalla collaborazione con con gli organizzatori delle associazioni di categoria Confcommercio e Confesercenti”.

Per l’assessore allo Sport della Provincia, Giuseppe De Bernardi Martignoni, “il football americano presenta tutti i grandi valori dello sport: sacrificio, forza, fatica, gioco di squadra”. Uno sport che certamente la finale a Varese contribuirà a fare conoscere a tanti varesini. “Ci attendiamo - dice Martignoni – un pubblico che oscillerà tra i 5 e i 10 mila spettatori”.

Per gli organizzatori ha parlato Antonio Grauso, che ha sottolineato come “nell’organizzazione siamo tutti volontari e dunque con estremo piacere abbiamo deciso che una parte del ricavato della vendita delle magliette ufficiali venga destinata al progetto dell’ospedale per bambini portato avanti a Varese dalla Fondazione Ponte del Sorriso”.

8 giugno 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi