Milano

Messa finale del Papa con un milione di fedeli

Benedetto XVI

Grande partecipazione per la visita di Benedetto XVI a Milano, tre giorni che si sono svolti nella cvornice dell’Incontro mondiale delle Famiglie, una manifestazione nata nel 1994. Si tiene ogni 3 anni, e la prossima volta, nel 2015, come è stato annunciato, si terrà a Filadelfia, negli Stati Uniti. L’organizzazione dell’Incontro mondiale ha diffuso cifre importanti: avrebbe partecipato alla messa di Benedetto XVI presso l’aeroporto di Bresso oltre un milione di fedeli, provenienti da circa 150 paesi nel mondo.

iNumerose le autorità arrivate alla messa celebrata da Papa Benedetto XVI. In prima fila il premier Mario Monti, il ministro della Cultura Ornaghi, il ministro Riccardi. Poi Maurizio Lupi, Rosi Bindi, il presidente di Confindustria Squinzi, il segretario della Cisl Bonanni, il governatore lombardo Formigoni, il presidente della Provincia di Milano Podestà e il sindaco Giuliano Pisapia. C’è anche Umberto Bossi.Papa Benedetto XVI nella sua omelia ha ribadito la centralità della famiglia “fondata sul matrimonio tra uomo e donna”. Il pontefice ha poi fortememte criticato l’economia di oggi. “Nelle moderne teorie economiche prevale spesso una concezione utilitaristica del lavoro, della produzione e del mercato. Il progetto di Dio e la stessa esperienza mostrano, però, che non è la logica unilaterale dell’utile quella che può concorrere al bene della famiglia”. Oggi, alle 17, il Papa è ripartito per Città del Vaticano su un aereo decollato da Linate.

Nel frattempo frasi minacciose contro Benedetto XVI sono state trovate in pieno centro a Milano. Lungo le fermate della metropolitana Lima e Porta Venezia. “Pioggia di piombo sul Papa”, con una A cerchiata come firma, è stata trovato alla fermata Lima, mentre lungo le scale della fermata di Porta Venezia c’è la scritta “Morte al Papa“, sempre con una A cerchiata.

3 giugno 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi