Busto Arsizio

Squinzi all’Univa: puntare su ricerca e innovazione

Il presidente Squinzi oggi a Malpensafiere

Punta sul Nord e il suo protagonismo, l’intervento di Giorgio Squinzi, neo-presidente di Confindustria, vero clou dell’Assemblea generale dell’Unione industriali della Provincia di Varese che si è tenuta oggi a Malpensafiere (Busto Arsizio).

Il presidente di Confindustria, intervenendo all’assemblea generale degli industriali di Varese ha dichiarato: “Ritengo che esista una questione settentrionale. Il problema del Mezzogiorno si può affrontare e risolvere con successo, ma va legato contestualmente ai problemi che ci sono anche nel Nord del Paese. E’ assurdo pensare a un livellamento del paese verso il basso”.

“Il Nord del Paese – insiste Squinzi - è mediamente ricco, si confronta e compete con le zone più ricche del mondo dove sanità, scuole e servizi funzionano a livelli più che accettabili”. Il Nord è “una parte del Paese che soffre considerevolmente. Sconta il fatto che in Italia non è stata portata avanti una vera e propria politica industriale. E questo ci ha portato a soffrire in termini di reddito e occupazione”.

Per il neopresidente di Confindustria nel Nord “si gioca una parte importante della nostra industria. Qui ha sede una gran parte dei campioni nascosti del paese. Per questa parte del paese agganciarsi alle regole dei nostri competitor è fondamentale”. “Non siamo più un paese attraente. Siamo all’87esimo posto. Dobbiamo ritrovare il posto che ci compete e potremo farlo solo se il governo ci aiuterà”. Ricerca e innovazione sono per Squinzi le due leve che possono creare sviluppo e dunque capacità competitiva nei confronti dei Paesi protagonisti dell’economia europea.

29 maggio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi