Varese

Cambio in Provincia, la Comi spiega l’alchimia Pdl

Un momento della conferenza stampa della Comi

Un legame stretto, necessario, ribadito più volte. E’ quello stabilito da Lara Comi, eurodeputata e coordinatrice provinciale del Pdl di Varese, tra il cambio in giunta provinciale, da una parte, e il rinnovamento e il rilancio del partito, dall’altra. La Comi si dice “dispiaciuta” per le divisioni e i contrasti di cui legge sui media a proposito del Pdl. “Non è così – dice la coordinatrice provinciale Pdl di Varese -. Sosteniamo una linea di massima condivisione, per questo ci vedete tutti schierati attorno ad uno stesso tavolo, tutti gli assessori e Luca Macchi, presidente del Consiglio provinciale”. A dire la verità manca l’esponente dell’ala formigoniana del Pdl, l’assessore Piero Galparoli. Che poi arriva in ritardo, non dice una parola e poi se ne va.

“Nessuno vuole eliminare nessuno”, continua la Comi, che sta cercando di spiegare un’alchimia politica avvenuta dentro la giunta provinciale e, contemporaneamente, dentro il Pdl provinciale. Un’alchimia che tuttavia riguarda un solo partito, il Pdl, anzi una sola componente Pdl, quella ex Azzurra laica. Dunque non la componente Pdl formigoniana, né la componente Pdl ex An. Nella giunta provinciale, un assessore Pdl laico, Gianfranco Bottini, mantiene le sue deleghe, ma lascia il ruolo di vicepresidente della giunta ad un altro assessore Pdl laico, Luca Marsico. Contemporaneamente, a livello di Pdl provinciale, Bottini diventa vice-coordinatore provinciale, come lo stesso Marsico, già vice-coordinatore provinciale. Motivo? Marsico: “Fa parte di un disegno strategico di rinnovamento del partito”. Comi: “In vista dei congressi cittadini, il lavoro è tanto e Bottini può svolgerlo al meglio”.

Non manca un accenno, da parte della Comi, ai giovani “formattatori” del Pdl che si sono riuniti  a Pavia. “C’ero anch’io – dice la Comi -. Non si è trattato di una formattazione generazionale, ma la richiesta, per il bene del Pdl, che il prevalga il merito e che non ci siano più candidati catapultati dall’alto”. La Comi ha infine presentato un nuovo arrivo nella squadra del Pdl provinciale di Varese: arriva l’ex funzionario Digos, ora in pensione, Gianfranco Morando, che sarà responsabile del dipartimento Sicurezza, Legalità, Immigrazione.

29 maggio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi