Politica

Chi non twitta non è del Pdl. “Formattatori” a Pavia

 

Angelino Alfano

Anche nel partito berlusconiano spuntano i rottamatori, giovani, soprattutto amministratori locali, che a Pavia si sono riuniti oggi in assemblea. Chiamano però loro stessi “formattatori” e chiedono un partito 2.0. “Chi non twitta non entra”, si legge sulla porta dell’incontro, lanciato da Andrea di Sorte a gennaio, e nato su Twitter con l’hashtag formattiamoilpdl.

All’assemblea doveva intervenire, via Skype, anche il segretario Angelino Alfano, che invece, contro ogni previsione, decide di farsi vivo di persona: “Comincerò dalle prossime settimane a togliere il listino. La lista bloccata a mio avviso non è il sistema migliore perchè prevede le nomine dall’alto. Presuppone un ‘alto’ e io non vedo l’ora di non esercitare questo potere”. E poi primarie per scegliere i candidati di tutte le elezioni.

Alfano è stato applaudito dai giovani formattatori che, con una bordata di fischi, hanno respinto la richiesta di uno di loro delle sue dimissioni.

 

 

 

 

26 maggio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi