Canton Ticino

Sono sempre di più i frontalieri in Canton Ticino

Sbloccati i ristorni, i lavoratori frontalieri continuano a restare al centro dell’attenzione. Un fenomeno in aumento, stando ai numeri resi pubblici dall’Ufficio federale di statistica e relativo ai primi del 2012. Il numero dei frontalieri è salito infatti a 256.036 unità, un numero che, se confrontato con quello del trimestre precedente, è stato  dell’1.7%, mentre se confrontato con i primi tre mesi 2011, l’aumento sale al 5.2%.

Per quanto riguarda poi il Canton Ticino, il Cantone dove si reca ogni giorno la stragrande maggioranza dei frontalieri provenienti da Varese, a fine aprile i frontalieri in Ticino erano 53.417, cioè l’1.8%  in più rispetto ai tre mesi precedenti.  Se invece si prende in considerazione i primi tre mesi dello scorso anno, allora la variazione è stata del 5.5%. Forte il fenomeno nella Regione del Lemano con 86.696 frontalieri (aumento del 2.6%) e la zona attorno a Basilea, dove lavorano 64758 frontalieri.

Il Dipartimento federale dell’interno ha scattato una foto della situazione dell’impiego in Svizzera nei primi tre mesi dell’anno, un fenomeno in lieve aumento. L’indicatore delle prospettive d’impiego e il numero di posti liberi hanno registrato una regressione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Rimangono invece quasi invariate le difficoltà di reclutamento di personale qualificato.

 

25 maggio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi