Gazzada

Ritorna “Musica in Villa”, grandi interpreti a Gazzada

Tullio De Piscopo a Gazzada

Sono 12 i concerti che, a partire da sabato 9 giugno fino a sabato 11 agosto, compongono il cartellone della 36a stagione di “Musica in Villa”, una rassegna-simbolo per la provincia di Varese, seguita ogni anno da migliaia di persone grazie alla suggestione del luogo, la settecentesca villa del nobile Guido Cagnola a Gazzada Schianno, e alla qualità delle proposte. Che cercano di accontentare i diversi gusti del pubblico, attraverso un itinerario culturale capace di attraversare generi quali la musica d’arte, i grandi classici, il pianoforte, la canzone popolare, con protagonisti di primo piano in ogni disciplina. In prima linea, come sempre, tra gli organizzatori spiccano Pro loco e Comune di Gazzada Schianno, mentre tra gli enti che hanno concesso il patrocinio Regione Lombardia e Provincia di Varese, “Varese Land of Tourism” e Camera di commercio. Ricca la partecipazione di sponsor privati.

“Musica in Villa” ha visto nel corso della sua storia alternarsi grandi solisti, da Ottavio Dantone ad Antonio Ballista, da Mauro Rossi a Giuliano Carmignola, allo straordinario Stefano Bollani, prestigiosi direttori d’orchestra quali Diego Fasolis o Stefano Montanari, gruppi noti a livello mondiale come Buena Vista Social Club, ma anche comici prestati alla musica seria come Enzo Iacchetti, con il suo omaggio a Gaber, i Fichi d’India, voci recitanti di “Pierino e il lupo” di Prokofev, Enrico Beruschi che lo scorso anno accompagnò il pianista Carlo Balzaretti.

Come al solito, il palco verrà montato nel porticato della Villa, dotato di una straordinaria acustica, in modo da garantire il concerto anche in caso di maltempo.

La rassegna parte il 9 giugno (tutti i concerti inizieranno alle 21) con l’Orchestra sinfonica di Savona diretta da Pietro Borgonovo, con un programma dedicato agli archi e opere di Holst, Barber e Ciakovsky. Secondo appuntamento, fuori programma, sarà domenica 10 giugno, con “Incomparabile vermiglio umor”, una serata curiosa, dedicata ai rapporti tra il vino e la musica, con il pianista Gabriele Toia, l’attore Claudio Moneta e il musicologo Giorgio Appolonia.

Sabato 16 giugno, invece, omaggio a Pietro Mascagni, con l’esecuzione della rara Messa di Gloria, con l’Orchestra Filarmonica di Lucca e la Società corale pisana diretti da Alessandro Bartolozzi. Quarto appuntamento il 17 giugno, con l’Orchestra e il coro del Liceo Musicale di Varese, diretti da Roberto Perata, impegnati in un’escursione nel musical di Broadway. Il 22 invece, l’Orchestra Camerata Ducale diretta dal violinista Guido Rimonda, con la pianista Cristina Canziani, renderà omaggio al musicista vercellese Giovanni Battista Viotti.

“Concerto d’estate” il 30 giugno, ospite l’Orchestra sinfonica del Conservatorio della Svizzera italiana diretta da Alexander Vedernikov, con l’oboista Fabien Thouand, e musiche di Wagner, Richard Strauss e Beethoven. Luglio incomincerà all’insegna del jazz e del blues, con la batteria di Tullio De Piscopo, ospite di Villa Cagnola il 7, assieme alla sua band. Sabato 21, invece, tuffo nel folklore messicano con il gruppo Mariachi Mexicani interpreti di una magnifica serie di successi popolari indimenticabili, tra cui spiccano “Besame mucho”, “La paloma” e “Cielito lindo”.

“Le perle dell’Ottocento” di Rossini, Carl Maria von Weber e Beethoven saranno la scelta, sabato 28 luglio, dei Pomeriggi Musicali di Milano, diretti da Giuseppe Lanzetta con il fagotto di Lorenzo Lumachi. Il pianoforte la farà da protagonista il 4 agosto, con l’atteso recital del russo Alexey Lebedev, allievo tra gli altri di Alfred Brendel e vincitore del Premio Viotti di Vercelli, mentre mercoledì 8 agosto il Quartetto d’archi Arion con l’aggiunta del clarinettista Luigi Magistrelli, eseguirà il Quartetto in fa maggiore di Dvorak e il Quintetto in si minore di Brahms.

Finale l’11 agosto, con l’omaggio al talento compositivo dell’editore Giulio Ricordi a un secolo dalla scomparsa: il Grande Orfeo, pianoforte, violino e violoncello, e l’attore Umberto Ceriani, del Piccolo Teatro di Milano, daranno vita al salotto di Ricordi con l’esecuzione di musiche inedite e la lettura di poesie e prose del tempo. Uno spettacolo che vedrà la partecipazione anche del poliedrico e raffinato Mario Chiodetti.

Per maggiori informazioni: Segreteria organizzativa, tel. 0332 – 875120 oppure 0332 – 461304.

 

23 maggio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi