Varese

Raccolta rifiuti, Vercelli “copia” il modello Varese

Firmata questa mattina la convenzione tra Provincia di Varese e Provincia di Vercelli per il trasferimento di know how nella gestione dell’Osservatorio provinciale rifiuti e per progetti specifici sulla questione rifiuti urbani e il loro abbandono. A sottoscrivere l’intesa c’erano Luca Marsico, Assessore a Tutela ambientale, Ecologia ed Energia della Provincia di Varese, e Davide Gilardino, Assessore Tutela Ambientale della Provincia di Vercelli.

“Provincia di Varese – ha dichiarato l’Assessore Luca Marsico – lavora con frutti significativi alla valorizzazione di raccolta differenziata, riciclo e riuso dei rifiuti e la progettualità nata con Vercelli dimostra che il “modello Varese” può essere esportato. Siamo stati contattati dall’Assessore Gilardino e ben volentieri siamo arrivati a una convenzione che prevede la condivisione dei metodi efficaci già adottati nella nostra provincia e testati sul campo con una serie di progetti. Abbiamo molto da insegnare su questo tema, ma altrettanto da imparare per proseguire e migliorare il nostro cammino di eccellenza, intrapreso ormai da qualche anno”.

Soddisfatto anche l’Assessore Davide Gilardino: “Quando ho contatto l’Assessore Marsico, mi hanno sorpreso disponibilità, entusiasmo e rapidità d’azione per concretizzare questa progettualità su una tematica che di fatto riguarda tutti. Vercelli sulla differenziata è arrivata un po’ più tardi rispetto alla Provincia di Varese. Abbiamo risultati molto positivi, ma una serie di criticità da risolvere, soprattutto rispetto al tema dell’abbandono. Sono venuto a conoscenza della realtà del Varesotto e sono rimasto colpito delle azioni concrete intraprese. Da qui l’idea di allacciare un contatto, perché “copiare” esempi di eccellenza come quello di Provincia di Varese può essere utili per le istituzioni coinvolte e non può che dare risultati positivi a Vercelli, ma anche a Varese”.

Con l’esperienza ormai più che decennale, maturata attraverso il proprio Osservatorio Provinciale Rifiuti e gli importanti risultati conseguiti, a livello territoriale, in termini di raccolta differenziata ed iniziative di riduzione rifiuti, la Provincia di Varese a buon diritto ha qualcosa da trasmettere ad altre Amministrazioni territoriali, e lo farà, per il prossimo anno, alla Provincia di Vercelli.

La Provincia di Varese ha superato fin dal 2010 quota 59% nella raccolta differenziata dei rifiuti (i dati 2011 sono ora in elaborazione), dato che la colloca al secondo posto nel panorama lombardo (dati 2010, fonte Arpa Lombardia) ed all’11° posto nel panorama nazionale (dati 2009, fonte ISPRA). Attraverso un percorso decennale di supporto ai propri Comuni, nel medesimo periodo ha sviluppato una ricca serie di progetti di riduzione dei rifiuti, quali i progetti Ecobebè, per l’utilizzo dei pannolini lavabili, Ecofeste, per fare festa ma non a spese dell’ambiente, una serie di iniziative sul compostaggio domestico, sulla diffusione delle borse riutilizzabili, sul consumo di acqua potabile (“Si può bere senza imballo?”) e di latte a km 0, oltre alle Giornate del Riuso, sperimentate ormai in 2 rioni della Città di Varese e che si stanno diffondendo a livello provinciale.

In vista dell’obiettivo prescritto dalla normativa nazionale del 65% di raccolta differenziata entro la fine dell’anno in corso, Provincia di Varese ha inoltre definito un Modello Omogeneo per la gestione dei rifiuti, in grado di ottimizzare le modalità gestionali dei singoli Comuni e di incrementare i già ottimi risultati raggiunti, che ha promosso attraverso un bando di finanziamento, cui i 19 Comuni aderenti stanno dando ora attuazione.

A ciò si aggiunga che Provincia di Varese è capofila del Piano Integrato Transfrontaliero (P.I.T.) Italia Svizzera, “MODUS RICICLANDI – più rispetto, meno impatto” (finanziato come P.O. dell’U.E. di cooperazione) per realizzare una serie di azioni sulla gestione sostenibile dei rifiuti, tra le quali il progetto specifico “Insubria Pulizia Sconfinata” contro l’abbandono rifiuti ed il littering, che sta attivando presso le scuole provinciali una pluralità di percorsi di educazione ambientale e grazie al quale i Comuni trovano ora un alleato nella lotta contro gli incivili che abbandonano i rifiuti.

La Provincia di Vercelli ha manifestato l’interesse per attivare una collaborazione con la Provincia di Varese per acquisire documentazione e know-how relativamente alle attività presentate; in data 7 marzo 2012 è avvenuto, presso il Settore Ecologia ed Energia della provincia di Varese, un incontro preliminare tra l’Assessore alla Tutela Ambientale della Provincia di Varese, Luca Marsico e l’Assessore all’Ambiente della Provincia di Vercelli, Davide Gilardino, nel quale si è definito di promuovere la sottoscrizione del presente accordo di collaborazione tra gli Enti.

Con la convenzione, la Provincia di Varese supporterà la Provincia di Vercelli per 1 anno, con possibilità di rinnovo, nella promozione di attività di comunicazione ed educazione (realizzazione di campagne d’informazione ed educazione su tematiche specifiche inerenti i rifiuti ed estese a tutto il territorio provinciale, predisposizione di documenti, pubblicazioni e organizzazione di incontri pubblici), senza costi aggiuntivi a carico della provincia lombarda.

 

22 maggio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 commenti a “Raccolta rifiuti, Vercelli “copia” il modello Varese

  1. » Blog Archive » Vercelli copia il modello Varese il 11 settembre 2012, ore 22:38

Rispondi