Politica

Trionfo di Grillo e Orlando, sconfitta del centrosinistra

Beppe Grillo

Sarà considerato anche anti-politica, ma il movimento di Grillo ha stravinto. Dopo la grande affermazione al primo turno, anche al ballottaggio il Movimento Cinque Stelle va forte. E’ stata netta la vittoria del giovane Federico Pizzarotti del Movimento 5 Stelle, il quale ha conquistato, con oltre il 60%, il Comune di Parma, città amministrata da anni dal centrodestra, commissariata per gli scandali che avevano colpito la passata amministrazione. Una vittoria, da parte del sindaco grillino, che stacca di ben 20 punti il candidato del centrosinistra, Vincenzo Bernazzoli, che non si è discostato dal risultato del primo turno, circa il 40%.

Altro grande risultato è stato quello di Leoluca Orlando, sindaco a Palermo con il suo partito, l’Idv, sostenuto da Rifondazione comunista e Verdi. L’ex protagonista della Primavera palermitana che vince con oltre il 72 per cento delle preferenze, sul candidato ufficiale del centrosinistra Fabrizio Ferrandelli. Con un gesto di grande sensibilità, Orlando ha preferito non festeggiare in piazza per rispetto delle vittime di Brindisi e del terremoto nell’Emilia.

21 maggio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti a “Trionfo di Grillo e Orlando, sconfitta del centrosinistra

  1. Raffaella Greco via Facebook il 21 maggio 2012, ore 18:48

    e adesso pensiamo a Gene Gnocchi…..

  2. ombretta diaferia il 21 maggio 2012, ore 19:51

    mi sembrano ben pronti anche fazio e saviano.
    l’importante è che i politici comincino a comprendere che non ne possiamo più di questi affari sporchi!

  3. Roy1 il 22 maggio 2012, ore 08:07

    L’interpretazione contenuta nel titolo mi sembra un po’ singolare. Un partito, il PD, e delle coalizioni di sinistra che raddoppiano i sindaci e aumentano i voti hanno “perso”?
    E poi a Parma non ha vinto Grillo, ma Pizzarotti. O vogliamo farci ancora del male con i partiti personali, di leader destinati a sprofondare nel loro cesarismo?

  4. a.g. il 22 maggio 2012, ore 10:50

    Il titolo faceva riferimento a Parma e Palermo, quanto al Pd…of course

Rispondi