Varese

Taricco (Pd): anche noi saremo al presidio di Libera

Fabrizio Taricco segretario Pd provinciale

Presa di posizione del Pd provinciale di Varese, con il segretario Fabrizio Taricco, sul grave atto di violenza che ha ucciso una ragazza a Brindisi:

“La notizia terribile dell’attentato di Brindisi e della morte di una giovanissima studentessa e del ferimento di altre ragazze colpisce e sconvolge la nostra coscienza civile. IL PD varesino esprime dolore e indignazione per il piu’ aberrante dei delitti che si e’ consumato questa mattina davanti ad una scuola intitolata alla memoria dei giudici Morvillo e Falcone, martiri della lotta alla mafia”.

Continua Taricco: “Accanto alla solidarieta’ alle vittime e alle loro famiglie manifestiamo la ferma volontà di una reazione pronta ed efficace per scoprire la verità, colpire gli infami responsabili e garantire serenita’ alla nostra democrazia, alle nostre scuole e alla vita quotidiana dei cittadini. Apprezziamo il gesto del Ministro della Pubblica Istruzione che si è recato immediatamente a Brindisi e chiediamo che nella prossima settimana tutte le scuole della provincia, gli studenti, gli insegnanti attuino momenti di mobilitazione contro la violenza criminale e per la legalità, contro tutte le mafie”.

“Ancora una volta il nostro Paese è chiamato ad una prova difficile, per sconfiggere il terrore, la violenza, la sfiducia provocate da menti criminali ben organizzate e per riaffermare le ragioni della convivenza democratica: la legalità, la solidarietà, il rispetto della vita. In questo momento ricordiamo e facciamo nostre le parole del giudiche Falcone: “la mafia non è affatto invincibile. È un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni”.

Il PD aderisce alla mobilitazione di Libera prevista per oggi a Varese.

19 maggio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi