Varese

Una bella novia irrompe al Premio Guido Morselli

L'irruzione della novia alla Libreria del Corso

Alla Libreria del Corso a Varese si parla del Premio Morselli e dei suoi vincitori. A presentare la manifestazione letteraria è la studiosa Linda Terziroli, segretaria del premio, che ricorda come domenica 27 maggio si chiuda alla Casina Rosa di Gavirate l’anno di proposte. Un giorno in cui saranno svelati i vincitori del premio 2012, e in cui sarà possibile visitare al casa dello scrittore, ora location di un piccolo museo.

Interviene poi Dino Azzalin, che con la Nem pubblica i romanzi dei vincitori del Premio. Mentre sta parlando irrompe all’improvviso in libreria una novia, una ragazza con velo da sposa, e una finta palla al piede che simboleggia il matrimonio. E’ accompagnata dalle amiche: forse si sta recando al suo addio al nubilato, forse la sta aspettando un ristorante, una festa. La ragazza entra in libreria, si fa una risata, e l’editore Azzalin le fa gli auguri e si complimenta con lei.

Poi esce nuovamente in Corso e corre via insieme alle amiche. E l’iniziativa del Premio Morselli prosegue con un intervento del presidente del Premio Silvio Raffo, che sottolinea come il più grande titolo di merito per vincere è lo stile, la capacità di usare bene l’italiano e di raccontare di personaggi e storie che non si dimenticano più. Un piccolo manuale del bravo scrittore, che comprende anche la capacità di guardare oltre il mondo concreto per interrogarsi sul mistero che sta oltre.

18 maggio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi