Varese

Colombo (Spi-Cgil): Irpef, pensionati i più tartassati

L’Associazione per la Legalità Fiscale (LEF), attraverso una ricerca presentata il 16 maggio alla stampa, ribadisce un grave squilibrio del nostro sistema fiscale che per tre quarti pesa su pensionati e lavoratori.

“La ricerca – afferma Umberto Colombo, Segretario Generale dello SPI-CGIL di Varese - conferma quanto ha sempre dichiarato il sindacato pensionati, cioè che il prelievo fiscale è diventato insostenibile e colpisce soprattutto i pensionati. Infatti i dati della ricerca dimostrano che la maggiore penalizzazione si è registrata tra le pensionate e i pensionati che hanno avuto il maggior aggravio fiscale con un aumento delle imposte del 41.33% a fronte di un incremento del reddito del 28,67%.”

“Non bisogna dimenticare –conclude il sindacalista SPI – che negli ultimi quindici anni il potere d’acquisto delle pensioni è diminuito del 30%. Per questa ragione lo SPI-CGIL, unitamente agli altri sindacati, deve chiedere con determinazione al governo Monti di intervenire urgentemente per alleggerire il peso fiscale dei pensionati e sostenere il potere d’acquisto delle pensioni.”

17 maggio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Colombo (Spi-Cgil): Irpef, pensionati i più tartassati

  1. cittadino superpartes il 17 maggio 2012, ore 21:48

    Contro questo governo antidemocratico, e i ladri precedenti la Rivoluzione non la possono fare i pensionati, per ovvie ragioni anagrafiche ,ma i giovani dvono meditare sul fatto che diventerenno vecchi anche loro, con la piccola differenza di non avere una pensione ,non avendo lavorato ad una eta’ adeguata ,frutto della politica suicida dei governi di centro destra Altenative non ce ne sono alla RIVOLUZIONE!!! SE VORRANNO SALVARSI DA UNA VECCHIAIA DA MISERABILI

Rispondi