Carnago

Una due giorni a Carnago su sport e benessere

La presentazione della Festa di Primavera

Gran bella festa si preannuncia la Festa di Primavera in programma a Carnago, il 12 e il 13 maggio (in caso di maltempo si sposta al 19 e 20 maggio), dal titolo “Sport e Benessere”. Una festa di paese? No, qualcosa di più: amministrazione comunale, associazioni e anche un partner ulteriore, il Canton Ticino, con il patrocinio di Villa Recalcati e dell’Agenzia del Turismo, puntano su un cartellone ricco di momenti di confronto, ma anche di gare sportive e di brelibatezze per il palato.

In una conferenza stampa che si è tenuta questa mattina presso la sede della Provincia, sono stati illustrati i momenti salienti della kermesse a partire dalla fiaccolata di inaugurazione che si terrà sabato 12 maggio alle ore 18.30. Per domenica 13 maggio, spazio ai prodotti locali e del territorio svizzero, che si potranno ritrovare negli ottimi piatti serviti allo stand gastronomico. Certamente una grande calamità sarà il “piatto del contadino”, che certamente riscuoterà grande successo tra i partecipanti.

Domenica 13 maggio sarà riservata, invece, a due momenti per ragionare su temi di grande importanza per la salute: alle 11.30 dibattito su “Benessere…alimentare: come e cosa mangiavamo e come e cosa mangiamo”. Alle ore 17, poi, è la volta di “Cultura dello sport…di ieri, oggi e domani”. Ma non è tutto: a Carnago ci saranno gare sportive di calcio, pallavolo, basket, e poi musica e un’imperdibile gara di ballo liscio.

Per Giuseppe De Bernardi Martignoni, Assessore allo Sport della Provincia di Varese, “una due giorni tutta da vivere tra sport, cultura e promozione del territorio. Quello della festa di primavere sarà un appuntamento da non perdere, poiché coniuga lo sport come veicolo di promozione a 360°. Ci sono iniziative per i giovani, convegni, appuntamenti enogastronomici con prodotti della nostra provincia. Un programma pensato per diffondere il benessere psicofisico e soprattutto i corretti stili di vita, garantiti sia dalla pratica sportiva che dall’attenzione nel consumo dei cibi. Occorre poi sottolineare la collaborazione con il Canton Ticino, presenza che facilita lo scambio di idee, progetti e soprattutto la conoscenza reciproca delle tradizioni”.

Maurizio Andreoli, Sindaco di Carnago, dichiara che “il motto di questa iniziativa è “Vivere bene nella nostra provincia”. Uno slogan che viene declinato in questa due giorni di festa, che prevede iniziative finalizzate alla promozione dello sport, ma anche del nostro territorio, delle nostra tradizioni enogastronomiche”. Infine Alvaro Guidolin, assessore alla Cultura di Carnago, sostiene che ”questa festa nasce da un grande lavoro di collaborazione con le associazioni del territorio. Nella fase organizzative si è costituita così una rete, unita dalla condivisione di un metodo, che verrà riproposto anche in futuro”.

Sono intervenuti anche il giornalista ticinese Giuseppe Marzagalli e Antonella Castiglioni che, a rappresentanza delle associazioni che hanno collaborato, promette grande mobilitazione e impegno per la due giorni carnaghese.

 

 

7 maggio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi