Varese

A Casbeno l’ultimo addio ad Ornella Aletti

I funerali di Ornella Aletti

La chiesa di Casbeno era gremita degli amici e dei compagni di una vita. Funerali di Ornella Aletti nel pomeriggio, un momento al quale hanno partecipato in tanti, dai famigliari, seduti nelle prime panche, fino ai tanti amici che hanno condiviso con Ornella la militanza politica. Grande la partecipazione di dirigenti, dipendenti e militanti delle Acli, l’associazione cattolica a cui la Aletti è rimasta legata per tutta la vita.

La messa funebre è stata concelebrata da don Gabriele Moschettini, della parrocchia di Casbeno, e da don Ernesto Mandelli. La celebrazione religiosa è stata accompagnata dalle meste melodie proposte in maniera suggestiva dal coro Fiocco di Neve di Ispra.

Al termine della messa, ha preso la parola Rina Martinelli, a nome delle Donne delle Acli, per ricordare Ornella e la sua presenza nell’associazione cattolica. “Una vita spesa per gli altri – ha detto -, sempre disponibile ad accogliere incarichi impegnativi”. Sottolineata la “dimensione femminile” come punto di attenzione continua. La Aletti, ha concluso la Martinelli, sarà certamente “accanto alla sua amica Mariuccia”, riferendosi a Mariuccia Bono, altra dirigente aclista scomparsa.

Un intervento insolito, ma molto apprezzato, quello di uno dei due figli della Aletti, Emanuele. “Wow!”, ha esordito il figlio. “Siete tanti…compagni aclisti, compagni di comunità, amici…è uno show”. “Non sono triste, sono orgoglioso”, ha continuato Emanuele. “E’ un momento di gioia, e della mamma ricorderemo il grande amore, la grande voglia di riconciliare tutto, di portare serenità. Pensava che bisogna smetterla con odio e paura, che bisogna amarci”. Un grande applauso è risuonato nella chiesa alla fine dell’intervento del figlio.

Qualche parola anche da don Ernesto Mandelli, che ha ricordato “l’impegno costante nelle Acli” e “il modo semplice e modesto di vivere la malattia”.

Mentre usciva il feretro dalla chiesa, il coro ha intonato il commuovente “Signore delle cime” di Bepi De Marzi. Il corteo funebre si è diretto al Cimitero di Giubiano per la creamazione.

Ai funerali hanno partecipato tanti esponenti politici, Daniele Marantelli, Fabrizio Taricco, Stefano Tosi, Fabrizio Mirabelli, Luisa Oprandi, Michele Di Toro, Rocco Cordì. Grande presenza delle Acli di Varese, con il presidente Filippo Pinzone e Ruffino Selmi. Presenti anche rappresentanti di enti assistenziali, come Guido Ermolli, presidente del Molina. Molti gli amici e i parrocchiani di Casbeno.

 

- FOTOGALLERY

7 maggio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi