Varese

Pd-Udc, una nuova alleanza anti-Lega s’avanza

Il segretario Pd Roberto Molinari

Non è chiaro quali benefici possa produrre l’Imu, ma certamente un primo risultato lo ha già ottenuto: ha fatto riavvicinare Pd e Udc, scompaginando il mondo politico cittadino. Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Estense, i due segretari cittadini di Pd, Roberto Molinari, e dell’Udc, Ennio Imperatore, hanno lanciato un documento a due firme sull’Imu, definita “imposta padana”. Presenti all’incontro anche Fabrizio Mirabelli e Luca Conte, rispettivamente capogruppo e vice-capogruppo in Comune. Emblematico il’incipit del documento Pd-Udc: “La Lega, che tanto contesta l’Imu, dimentica, o finge di dimenticare, che l’imposta fu inventata da Calderoli ed introdotta dal Consiglio dei ministri in cui, con il Ministro per le semplificazioni, sedevano Bossi e Maroni”.

Una mossa politica, quella di questa mattina, che parte dall’Imu, ma va oltre. Come dice Imperatore, “ci siamo sempre confrontati con il Pd e, come nel caso dell’Imu, troviamo punti di incontro sui quali schierarci insieme”. Da parte sua, il capogruppo Mirabelli sottolinea punti di convergenza anche sul Pgt. Il segretario Pd Molinari sottolinea che è forte il rapporto di questa iniziativa con il livello nazionale. “Pd e Udc sostengono il governo Monti e danno lo stesso giudizio sull’Imu”. “Pd e Udc contestano il fatto che chi ha prodotto il deficit di bilancio e abolito l’Ici, oggi si presenti come capopopolo della rivolta fiscale”, rimarca il segretario cittadino Pd. Molinari continua: ”Il Pdl di Varese cosa pensa della rivolta fiscale abbracciata dal sindaco? Il Pdl sul tema non proferisce parola”.

Un giro di walzer tra Pd e Udc oppure lì’anticipazione di nuove alleanze future? E’ in vista una nuova coalizione che compreda l’Udc, tagliando fuori Sel e Idv? Sta di fatto che alla conferenza stampa non siano presenti né Sel né rappresentanti delle altre forze alleate (Idv e la civica Varese&Luisa). Spiega Molinari: “Per quanto riguarda Sel, ha idee diverse sull’Imu, quanto alla lista civica, se l’avessimo invitata avremmo dato un ceffone a Sel”.  Poi aggiunge, prefigurando scenari futuri: “Il Pd – dice Molinari – ha il compito di allargare il più possibile la coalizione anti-Lega. E aumenteranno i momenti comuni organizzati insieme all’Udc”.

Quanto all’Imu, il documento comune Pd-Udc chiede che si introducano, applicando la tassa, agevolazioni ed esclusioni, che si mantenga le aliquote per la prima casa e gli immobili per attività produttive al livello più basso possibile, che aliquote più alte colpiscano le case “sfitte”, che si mantengano le agevolazioni per le case locate a canone concordato, che si introducano agevolazioni per chi investe in energie rinnovabili.

 

 

 

5 maggio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti a “Pd-Udc, una nuova alleanza anti-Lega s’avanza

  1. rocco cordì il 5 maggio 2012, ore 16:26

    “Per quanto riguarda Sel, ha idee diverse sull’Imu, quanto alla lista civica, se l’avessimo invitata avremmo dato un ceffone a Sel”.
    FELICISSIMO DI AVERE IDEE DIVERSE DA MOLINARI e MIRABELLI.
    PER QUANTO RIGUARDA LA LISTA CIVICA IL PD NON SI FACCIA PROBLEMI NON SIAMO MICA GELOSI.
    LE DIFFERENZE VERE SONO SULL’IDEA CHE SI HA DEL CENTROSINISTRA E DELLA POLITICA DELLE ALLEANZE.
    SE LA STRADA DA PERCORRERE E’ QUELLA INDICATA DI “aumentera i momenti comuni organizzati insieme all’Udc” (DOPO AVERLI NEGATI PER UN ANNO AGLI ALLEATI DELLA COALIZIONE CHE LO SCORSO ANNO SOSTENNE LUISA OPRANDI) CHE DIRE ANCORA: CARO PD TANTI AUGURI!

  2. Varesino Incazzato il 5 maggio 2012, ore 18:12

    Una vergogna. Gli elettori sono ancora una volta presi in giro. Chi ha votato meno di un anno fa PD, Sel etc. era convinto di ben altro.
    Molinari pensa di fare “il protagonista” replicando anche a Varese l’alleanza emergenziale del livello nazionale??? Stupidaggini che gli elettori del PD puniranno.

  3. daniela il 6 maggio 2012, ore 13:34

    Il PD fa bene a cercare di allargare l’alleanza alternativa al centrodestra. SEL, piuttosto, dovrebbe chiedersi come si fa a credere a una forza politica votata eternamente all’opposizione. Sull’IMU la posizione di SEL è semplicemente demenziale.

  4. rocco cordì il 7 maggio 2012, ore 00:06

    Se c’è qualcosa di demenziale la fantomatica “daniela” può trovarlo solo nelle sue fobie anit SEL. Sulla presunta vocazione oppositoria di SEL ricordo che lo scorso anno abbiamo impegnato tutte le nostre energie per costruire l’alternativa a LEGA e PDL, quindi per vincere e governare. E’ risaputa che altrettanta convinzione non albergava tra gli amici della “signora”. Infine considera forse demenziale sostenere che la prima casa dovrebbe essere esentata dall’IMU?

  5. abdul sensibile il 7 maggio 2012, ore 11:13

    LA TUA TELENOVELA VARESINA PREFERITA: ANCHE LE OPPOSIZIONI PIANGONO (34572 PUNTATA).

    Stanco dei continui litigi il PD varesino lascia SEL e IDV e s’innamora di UDC, avventurandosi in una torbida e tormentata conferenza stampa. SEL, scoperta la relazione, contatta la sua vecchia amante varese&luisa, anch’essa sedotta e abbandonata dal PD. Mentre iniziano il preparativi per il matrimonio di PD e UDC (rigorosamente in chiesa per non scontentare l’elettorato cattolico), SEL si presenta in chiesa e riceve un ceffone dal PD. Nel frattempo UDC… (continua)

  6. daniela il 7 maggio 2012, ore 14:54

    Caro signor Cordì, io non sono affatto “fantomatica” e Lei è un bel maleducato! Con rappresentanti come Lei, SEL, a Varese, non conterà mai niente.

  7. rocco cordì il 7 maggio 2012, ore 18:04

    “Signora Daniela “, mi scusi la pignoleria ma basta un discreto dizionario per distinguere i suoi insulti (“demenziale” e “maleducato”) mentre “fantomatica” significa semplicemente “personaggio inafferabile, misterioso” e mi pare appropriato per chi dimostrando di conoscere le cose non ha il coraggio di firmarsi per esteso. Per quanto mi riguarda la discussione è chiusa, anche perchè una cosa è confrontarsi sulle questioni politiche (anche con toni aspri ) altro è l’insulto alla persona.

  8. daniela il 8 maggio 2012, ore 10:15

    Vedo che emerge l’anima stalinista del signor Cordì. Io mi sono limitata semplicemente a rispondere al suo primo post che, insisto, era maleducato e insultante nei confronti della mia persona e del mio essere donna. Quanto al coraggio di firmarmi per esteso, è una pratica molto diffusa on line. Del resto, visto la reazione scomposta del signor Cordì, ho paura che, firmandomi per esteso, possa rischiare qualche conseguenza, visto che abito alle Bustecche….

  9. a.g. il 9 maggio 2012, ore 08:27

    La discussione prende toni che vanno al di là del confronto sereno. E dunque, finisce qui

Rispondi