Varese

Domenica con il Palio Bosino e la Festa di S. Vittore

Un momento del corteo storico a Varese

La Famiglia Bosina organizza la XVIII edizione del Palio Bosino in occasione della Festa di San Vittore, patrono di Varese, con la collaborazione della Basilica di San Vittore e del Comune di Varese.

Ricco il programma degli eventi che si svolgeranno domenica 6 maggio, in centrocittà. “La Festa – spiega la Famiglia Bosina negli opuscoli realizzati per la promozione – è nel cuore di Varese per rivivere la storia ed il folklore varesini”. In programma, gare sportive tra i rioni e la festa in piazza, il corteo storico con sbandieratori, danze, stand gastronomici non stop con i Monelli della Motta e l’Accademia italiana della Costina, competizioni sportive, rito del faro e dei ceri”.

I rioni del palio sono Avigno, Biumo Inferiore, Biumo Superiore, Bosto, Calcinate degli Orrigoni, Casbeno, Masnago, Sant’Ambrogio, san Carlo, San Fermo, Valle Olona, Varese Centro e Velate.

Alle ore 10 in Comune doppia cerimonia: la Famiglia Bosina assegnerà la tradizionale Girometta d’orso, in Salone Estense, mentre il sindaco assegnerà l’onorificenza “Stella al Merito del Lavoro”. Sarà consegnata una pergamena ed una medaglia d’argento ai Maestri del Lavoro residenti a Varese “come premio per il loro lavoro e la professionalità, virtù da sempre conservata nella nostra terra e che saranno il valore aggiunto per il futuro di Varese e della sua provincia”.

I maestri del lavoro 2012 di Varese – indicati dalla Federazione Maestri del lavoro, consolato provinciale di Varese  – sono: Dario Bressan 32 anni di attività lavorativa presso l’azienda Riganti di Solbiate Arno; Ernesto Mignone, 40 anni di attività lavorativa presso l’azienda Alenia Aermacchi; Umberto Varesi, 39 anni di attività lavorativa presso l’azienda Alenia Aermacchi.

Molte altre le iniziative in cartellone: ore 10.45, corteo storico con esibizione degli sbandieratori dai Giardini Estensi e via Sacco a piazza S.Vittore; alle ore 11.30, S. Messa di San Vittore in Basilica, con il rito del faro e consegna candele della città; alle ore 12.30, corteo storico con esibizione degli sbandieratori da piazza San Vittore a piazza della Repubblica.

Dalle ore 13, pranzo in piazza con i Monelli della Motta e l’Accademia italiana della costina (parte del ricavato andrà alla mensa dei poveri presso le Suore della Riparazione).

Nel pomeriggio animazioni per tutta la famiglia: dalle 14 alle 18, con il riconoscimento della “Mamma dell’anno”, spettacoli a rotazione con gli sbandieratori di Fenegrò, Foyer della danza, i Balòs della Varesina, musica dal vivo, giochi in piazza, corsa delle macchinine in via Volta, finale dei tornei di dama e scopa. Alle 18.30 premiazioni e assegnazione del palio.

4 maggio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi