Politica

Marantelli: l’ok dell’Enac, risultato auspicato dal Pd

Il deputato Pd Daniele Marantelli

“Con il via libera ai diritti di quinta libertà per Singapore Airlines nell’aeroporto di Malpensa è stato fatto quello che il Governo Berlusconi non ha messo in cantiere per tre anni e mezzo”. Sono le parole del deputato Pd, il varesino Daniele Marantelli, primo firmatario della mozione dei democratici su Malpensa approvata nel gennaio scorso alla Camera, per approvare l’ok Enac alla tratta Singapore-Malpensa da parte della compagnia Singapore Airlines.

“E’ certamente una buona notizia – continua il parlamentare democratico -, che va nella direzione auspicata dalla mozione del Partito Democratico, approvata a gennaio scorso nell’Aula di Montecitorio dove, tra le altre cose, chiedevamo al Governo di realizzare il piano nazionale degli aeroporti per consentire lo sviluppo e gli investimenti in maniera selettiva su scali importanti come quello di Malpensa. Basti pensare al grande tema dell’accessibilità per scali strategici come quello di Malpensa per il quale, mentre il centrodestra finanziava la segnaletica stradale in dialetto, il centrosinistra investiva per la realizzazione della Pedemontana e del collegamento ferroviario con la Svizzera che consentirà la connessione di Malpensa con il cuore dell’Europa”.

Infine una considerazione rivolta al Carroccio. “Ricordiamo inoltre ai colleghi della Lega, che oggi puntano il dito contro il monopolio di Alitalia sulla Roma-Milano, che l’operazione Cai fu costruita in questi termini proprio dal Governo Berlusconi lungo l’asse Arcore-Gemonio e che la deroga antitrust per la nuova Alitalia fu votata in Parlamento in maniera compatta da tutto il centrodestra, leghisti inclusi. Ci auguriamo che il Ministro Passera dia seguito alle indicazioni contenute nella nostra mozione per superare la frammentazione disordinata del sistema aeroportuale italiano anche perché gli scali aeroportuali sono moderne infrastrutture che possono diventare un fattore essenziale per la crescita economica e per lo sviluppo del Paese”.

3 maggio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi