Busto Arsizio

“Io tifo positivo”, Puricelli: no alla violenza nello sport

Dal Pdl Puricelli un no alla violenza nello sport

Sarà presentato venerdì 4 maggio alle ore 10, nel corso di una conferenza stampa presso l’Istituto Comprensivo Nicolò Tommaseo di Busto Arsizio, il progetto Educational Labs for European Young Supporters (ELYS) – “Io Tifo Positivo” che vede il Coni Lombardia quale organizzatore e Comunità Nuova Onlus quale partner di sviluppo dell’iniziativa che coinvolge già quindici partner, di cui undici stranieri, rappresentanti di ben otto nazioni della Comunità Europea.

Il progetto Elys  si propone di affrontare l’emergenza sociale derivata da sempre più frequenti episodi di violenza nello sport anche nelle scuole e nei settori giovanili, attraverso una serie di azioni integrate per educare i giovani verso “una nuova cultura dello sport” volta a promuoverlo come veicolo culturale, di coesione ed inclusione sociale, con attenzione al mondo dei giovani.

“Sono molto soddisfatto – sottolinea il consigliere regionale del Pdl Giorgio Puricelli – del coinvolgimento della Provincia di Varese in questo importante e significativo progetto. Un notevole risultato raggiunto dopo un lungo lavoro di collaborazione con il Coni, Comunità Nuova Onlus, Provincia di Milano ed Assessorato allo Sport di Regione Lombardia”. “Un progetto importante per far crescere nei giovani la vera cultura dello sport – dichiara l’Assessore allo Sport della Provincia di Varese Giuseppe De Bernardi Martignoni – soprattutto in quest’epoca in cui alcuni valori sembrano venir meno. E di soli pochi giorni fa il brutto episodio dello stadio di Genova e l’augurio è che quanto accaduto non si ripeta e si possa finalmente parlare di una nuova cultura
sportiva”.

Con “Io Tifo Positivo” si mira, infatti, a contrastare condotte violente nel mondo dello sport giovanile ed a sensibilizzare maggiormente i nostri ragazzi  proprio dando loro una maggiore attenzione alla formazione educativa.

2 maggio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi