Roma

Concertone del Primo Maggio, 400 mila partecipanti

Concertone romano di Cgil Cisl e Uil

Super manifestazione a Roma, il Concertone del Primo Maggio organizzato da Cgil, Cisl e Uil. Nonostante le polemiche del sindaco Alemanno e le velenose critiche dei partiti di destra, il Concertone è stato, ancora una volta, un record con 400 mila partecipanti, giovani e giovanissimi provenienti da tutta Italia, che hanno assistito all’ottimo spettacolo presentato dal mitico Boris-Francesco Pannofino e da Virginia Raffaele, nuova, talentuosa imitatrice televisiva. In piazza San Giovanni, oltre alla musica, grande attenzione ai valori del lavoro e della giustizia sociale proposti ai giovani dai sindacati confederali.

Tanti i protagonisti sul palco, a partire da un eccezionale Caparezza, che ha dato vita ad una sorta di musical dedicato alla Rivoluzione francese. Grande performance di Elisa, che trascinato la piazza al ritmo di ‘Jumpin’ Jack Flash’ dei Rolling Stones. Tra i momenti più toccanti del lungo pomeriggio l’omaggio a Lucio Dalla con la lettura di alcune strofe di ‘Henna’ e a Fabrizio De Andrè con l’interpretazione di ‘Don Raffaé’ da parte degli A67.

Ovazione del pubblico per gli unici ospiti internazionali di quest’anno, gli Young The Giant, espressione delle nuove tendenze rock californiane. Ad esibirsi tanti artisti italiani come Eugenio Finardi, Noemi, Marina Rei, Nina Zilli, Afterhours, Raiz, Alessandro Mannarino, Subsonica, gli inglesi Stomp. Marina Rei ha voluto ricordare il dramma delle carceri presentando in anteprima il pezzo ‘Qui e dentro’ che riprende le lettere di detenuti di tutta Italia.

Dal palco è stato anche rilanciato l’appello contro la violenza sulle donne voluto dal movimento ‘Se non ora quando’. Sul palco anche i tre leader delle confederazioni sindacali, Susanna Camusso, Luigi Angeletti e Raffaele Bonanni.

1 maggio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi