Politica

Monti “sdegnato” contro chi istiga all’evasione

Il premier Mario Monti

Il governo Monti annuncia interessanti novità. Messo alle strette di fronte alla necessità di tagliare e di individuare nuove risorse, Mario Monti, con un annuncio imprevedibile, mette nuove carte sul tavolo.

Il Governo punta ad una riduzione della spesa pubblica per un importo complessivo di 4,2 miliardi per il 2012. Lo si legge nel comunicato ufficiale di Palazzo Chigi, dove si precisa che l’importo potrebbe evitare l’aumento di due punti dell’Iva.

Il presidente del Consiglio Mario Monti ha spiegato in conferenza stampa che “l’Ici non andava abolita. L’Imu serve a recuperare il tempo perduto per tre anni”. ma soprattutto Monti ha ventilato, in conferenza stampa, la possibilità, da parte del governo, di “valutare seriamente” una patrimoniale, e questa tassa potrebbe sostituire la controversa Imu. Monti ha però anche sottolineato come “ci sono responsabilita’ del passato che sono causa di un peso tributario oggi eccessivo”.

Duro l’attacco nei confronti del Carroccio: Monti ha voluto ”esprimere parole di sdegno per chi intende proporsi al governo del paese che non puo’ giustificare l’evasione fiscale. Non si puo’ istigare a non pagare le tasse. Ci sono altri modi in un paese serio per risolvere i problemi”.

30 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi