Milano

May Day, May Day! A Milano sfila San Precario

Una passata edizione del May Day

Le polemiche e gli allarmi non hanno bloccato neppure questa volta il corteo del May Day, che ogni anno raccoglie attorno a sè migliaia e migliaia di giovani. Anche domani, Primo Maggio, dopo la manifestazione sindacale di Cgil, Cisl e Uil al mattino, nel pomeriggio, con partenza alle 15 da Porta Ticinese, si muoverà il serpentone del May Day. Che, dallo scorso anno, è sempre meno Street Parade e sempre più corteo per i diritti e contro il precariato.

Un vero calderone, vivace e ricco di presenze, il May Day. Se c’è l’ala movimentista anti-Expo e No-Tem, ci sono anche i Cub e i centri sociali. Grazie all’intervento del sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, che ha personalmente garantito per la manifestazione, contro i timori espressi dalla Questura nei giorni scorsi per ragioni di ordine pubblico.

I vertici della Confederazione Unitaria di Base hanno ribadito “un passaggio democratico importante per quella che è ormai la manifestazione sindacale più importante, a livello non solo nazionale, del 1° Maggio, Festa dei Lavoratori”. Ha fatto preoccupare, invece, la dichiarazione Cub circa il fatto che domani “in contrasto con l’apertura degli esercizi commerciali, saranno organizzate azioni nei confronti di negozi e centri commerciali che resteranno aperti”.

Partenza dunque alle ore 15.00 da Piazza XXIV Maggio (Porta Ticinese), e corteo attraverso Corso di Porta Ticinese -Via De Amicis – Piazza Resistenza Partigiana – Via Cesare Correnti – Via Torino – Piazza Duomo – Via Orefici – Piazza Cordusio – Via Broletto – Via Ponte Vetero – Via Mercato – Via Tivoli – Via Lanza – Via Gadio – Via Beltrami. A Largo Cairoli chiusura del May Day con musica dal vivo.

30 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi